Trekking verso il Grewingk Glacier Lake

DAY 08 | Grewingk Trailhead – Grewingk Glacier Lake ( 8 km )

Stamane dopo una veloce colazione in campeggio, ci dirigiamo ancora verso l’Homer Spit dove lasciamo la macchina in prossimità della Mako’s Taxi e raggiungiamo l’imbarcadero. Con noi salgono altri escursionisti, diretti in punti diversi della baia.

Mako’s è il servizio più noto di taxi d’acqua e gode la fama di essere puntuale nel tornare a prendere i clienti, anche in caso di maltempo. Noi abbiamo appuntamento il giorno successivo sulla spiaggia al termine del Saddle Trail.

Pittoresca insegna di un tour operator a Homer

Il nostro trekking comincia dalla spiaggia dove parte il Glacier Spit Trail: il percorso per la prima parte è facile e procede in piano. Siamo soli e registriamo i nostri nomi su un registro piuttosto malconcio all’inizio del sentiero. Dopo circa 1,4 miglia incrociamo il Glacier Lake Trail che prosegue per circa 10,5 km immergendoci nelle sempre più fitta vegetazione.

Non c’è traccia alcuna della presenza umana e la sensazione di essere in balia della natura mi fa trasalire più volte.

Un cartello ci segnala il Glacier Spit Trail

Ogni curva, ogni gomito del sentiero mi procura un leggero batticuore perchè non siamo affatto sicuri di essere soli. Gli orsi da queste parti sono presenti in gran quantità e anche se ci hanno assicurato che non ci sono mai stati “gravi” incidenti, non mi sento molto tranquillo.

Aggiungo che la vegetazione è talmente fitta che più volte ho avuto dei dubbi su dove fosse il sentiero, inghiottito da erbe altissime. Per alcuni chilometri camminiamo con la vegetazione talmente fitta da scomparire letteralmente alla vista del compagno.

Ad un certo punto raggiungiamo il Grewingk Creek che si può attraversare utilizzando una sorta di cabinovia azionata manualmente. Raggiunta la sponda opposta del fiume riprendiamo il nostro cammino che ci mostra ancora scorci mozzafiato e in lontananza la vista del Grewingk Glacier Lake dove pianteremo la nostra tenda.

Montiamo la tenda sulle sponde del Grewingk Glacier Lake

La giornata ci regala un piacevole sole caldo e ne approfittiamo per rilassarci sulle sponde del lago osservando da vicino i magnifici iceberg che si staccano dal vicino ghiacciaio. Più tardi facciamo una breve escursione fino alle pendici del Grewingk Glacier Lake e scattiamo qualche foto giusto in tempo prima che il tempo si guasti.

Scendiamo velocemente al campo per cucinare prima che faccia buio. Alcune regole fondamentali da rispettare sono quelle di non cucinare in prossimità della tenda, non lasciare cibo in tenda e conservare gli alimenti lontani dal campo possibilmente in contenitori stagni e appesi su un albero. Inutile dire che le prime ore che precedono il sonno sono state quelle più agitate con le orecchie tese ad ogni minimo rumore. Poi la stanchezza ha preso il sopravvento

Amelia posa alle pendici del alle pendici del Grewingk Glacier Lake

Rientro a Homer

DAY 09 | Homer – Lower Skilak Campground ( 170 km )

Ci svegliamo sotto la pioggia. Niente di terribile, soltanto una pioggerellina sottile battente che però non accenna a smettere. Temporeggiamo in tenda e facciamo una leggera colazione con gli snack che ci eravamo portati di emergenza.

Abbiamo un pò di tempo prima di metterci in marcia, calcolando quanto abbiamo impiegato ieri e tenendo in considerazione che avremo una breve deviazione verso il nuovo punto di pick-up del nostro taxi, alla fine del Saddle Trail.

Dovremmo riconoscerlo perchè nell’ultimo tratto si percorre una ripida scalinata che conduce alla spiaggia. In caso contrario avremo sbagliato strada…

Verso le ore 11.00 decidiamo di smontare il campo velocemente per non bagnare troppo la tenda, indossare i copripantaloni e tornare indietro sui nostri passi.

L’idea dei copripantaloni si è rivelata ottima perchè data la vegetazione così fitta e ormai zuppa di acqua ci saremmo completamente bagnati da capo a piedi invece così siamo riusciti a contenere i danni. Raggiungiamo con largo anticipo la spiaggia dell’appuntamento e aspettiamo fiduciosi l’arrivo della nostra barca.

Intorno alle ore 17.00 veniamo raccolti dal nostro water-taxi ( abbastanza puntuale ) e in breve raggiungiamo l’imbarcadero di Homer.

Posso dire alla fine di questa breve avventura di essere felice di non aver visto nemmeno un orso !

Dopo una cena veloce da Mc Donald’s decidiamo di non fermarci in città per la notte, ma tornare sulle sponde dello Skilak Lake dove arriviamo in tarda serata e riusciamo a trovare un solo posto tenda presso il Lower Skilak Campground stranamente piuttosto affollato ( ma oggi è anche venerdì, inizio di un buon weekend di pesca per gli abitanti del posto ! )


Stai visitando l’ALASKA…

L’Alaska è una terra dai forti contrasti. Qui l’uomo fronteggia la natura da pari a pari, senza compromessi e non si può sperare di visitarla tutta in un’estate. In questo viaggio abbiamo visitato i suoi splendidi ghiacciai e la natura incontaminata dei famosi parchi del Nord tra cui il maestoso e imperdibile Denali National Park.


Il tuo viaggio continua…

Leave a Comment

Your email address will not be published.