Sosta libera in camper tra Patrasso e la costa dell’Elide

Powered by Wikiloc

Breve sosta a Patrasso

Sbarcare in traghetto a Patrasso dall’Italia è un’opzione conveniente per chi vuole raggiungere la Grecia in modo rapido e comodo. I traghetti per Patrasso partono principalmente dal porto di Ancona, in Italia, e il viaggio dura circa 20 ore. Per saperne di più ti consiglio di leggere il nostro articolo: Scopri la bellezza della Grecia con un viaggio in traghetto dall’Italia, ricco di utili informazioni.

Patrasso, una veduta dal porto

La maggior parte dei turisti che arriva a Patrasso non si ferma in città perchè si presenta come un agglomerato di edifici decadenti, caotica e con grandi strutture industriali davvero poco allettanti. . Tuttavia, vale la pena fermarsi almeno qualche ora per scoprire le bellezze della città come il Castello di Patrasso, che risale al XV secolo e oggi ospita il Museo della Storia di Patrasso.

La Chiesa di Agios Nikolaos è una chiesa bizantina del 13° secolo situata nel centro cittadino. È un edificio di grande importanza storica e architettonica, con una facciata bianca e un tetto a cupola. All’interno della chiesa, si possono ammirare numerosi affreschi bizantini e icone religiose di grande valore artistico. La chiesa è anche conosciuta per il suo bel patio esterno, dove i fedeli si riuniscono durante le cerimonie religiose.

Il centro storico di Patrasso è un luogo ideale per immergersi nella storia e nella cultura della città e per scoprire il suo fascino autentico passeggiando lungo viuzze strette e tortuose che si snodano tra i vecchi edifici della città.

Se arrivi in serata puoi fermarti a pochi passi dal centro storico nel comodo parcheggio affacciato sulla marina di Patrasso. E’ un luogo piuttosto trafficato in alta stagione, con molti locali per turisti e una discreta “movida”. Gli stalli sono delimitati ma i parcheggi possono anche essere sfruttati “a sbalzo” per camper di grandi dimensioni ( COORDINATE GPS: N38.25929° E21.73802° )

–> CLIK QUI | Scopri con STREET-VIEW la sosta per vedere se ti piace <–

Parco nazionale delle zone umide di Kotýchi-Strofyliá

Si procede verso sud, lungo la veloce E09 per raggiungere in meno di un’ora ( 38 km ) la laguna di Kalogria, a sud dell’abitato di Araxos. La laguna fa parte del Parco nazionale delle zone umide di Kotýchi-Strofyliá, inserito nell’elenco delle zone umide di importanza internazionale.

La laguna è circondata da dune di sabbia e una ricca vegetazione mediterranea come lecci, pini e cipressi. E’ alimentata dall’acqua del fiume Mornos e dall’acqua del mare che entra attraverso una stretta apertura. È un luogo popolare per attività come il birdwatching, il nuoto e la pesca. La laguna è anche un importante habitat per molti animali, come le anatre selvatiche, i fenicotteri rosa e i trampolieri.

Una veduta panoramica sulla laguna di Kalogria

E’ possibile sostare sulla spiaggia nella bella località balneare di Paralía Kalógrias ( GPS: N43.61283° E13.49986° | GOOGLE MAPS ) alle spalle delle spettacolari Montagne Nere, colline calcaree che raggiungono i 250m e sulle quali si accumulano grandi dune di sabbia che raggiungono anche i dieci metri di altezza, creando un paesaggio davvero suggestivo.

La spiaggia nei pressi delle Montagne Nere

Solo quattro chilometri separano la nostra sosta dalla notevole Fortezza Dymaion, dove è possibile sostare anche per la notte.

La fortezza Dymaion

La fortezza Dymaion è una fortezza medievale affacciata sulla laguna di Kalogria. Fu costruita nel XV secolo dai Veneziani per proteggere la regione dalle incursioni turche e dai pirati. La fortezza è situata su una collina che domina la laguna e offre una meravigliosa vista panoramica sull’intera area del Parco Naturale.

Fu eretta nel XV secolo dai Veneziani durante il loro dominio sulla regione dell’Epiro, con lo scopo di proteggere la regione dalle incursioni turche e dai pirati e per controllare il commercio navale nella zona.

La fortezza era dotata di mura spesse e di numerose torri di guardia, ed era in grado di ospitare una guarnigione di soldati. Nel corso dei secoli è stata utilizzata anche come prigione e come rifugio per la popolazione locale durante le guerre.

Le imponenti mura della fortezza Dymanion

Recentemente, la Fortezza Dymaion è stata restaurata e aperta al pubblico ( ingresso gratuito ) e decisamente merita una visita. Il sito è ben curato e ricco di pannelli illustrativi che raccontano la storia e le origini di questa importante roccaforte.

E’ possibile sostare anche per la notte proprio di fronte all’ingresso dell’area archeologica, nell’ampio parcheggio per i turisti. In bassa stagione non abbiamo incontrato visitatori e il parcheggio era deserto GPS: N38.15677° E21.40612° | GOOGLE MAPS )

La foresta di Strofyliá

A sud del sito archeologico di Dymaion si estende la splendida foresta di Strofyliá, un’area boschiva caratterizzata da una fitta vegetazione di alberi di pino, querce e faggi, nonché da una notevole varietà di piante e fiori selvatici.

Ci sono diversi sentieri escursionistici che attraversano la foresta, offrendo la possibilità di esplorare la flora e la fauna locale, che include una grande varietà di animali selvatici, come cervi, volpi, lupi e uccelli rapaci. Alcuni dei sentieri più popolari sono il sentiero delle farfalle, il sentiero degli uccelli e il sentiero dei cedri. La foresta di Strofyliá è anche un luogo ideale per il birdwatching, poiché ospita una grande varietà di specie di uccelli, come l’aquila di Bonelli, il falco pellegrino e il corvo imperiale.

Ecco il percorso ad anello che abbiamo fatto nella foresta –> FAI CLIK QUI <–

Puoi scaricare la traccia GPX per il tuo navigatore GPS sul sito di Wikilock. Il sito fornisce una mappa interattiva che permette agli utenti di visualizzare gli itinerari e di ottenere informazioni dettagliate su distanza, tempo e dislivello. La piattaforma è disponibile sia come sito web che come app per dispositivi mobili.

Powered by Wikiloc

Le spiagge a sud

Di seguito ti segnalo alcune soste interessanti lungo la costa, al margine meridionale della foresta di Strofyliá

  • Paralia ( Spiaggia ) Kounoupelaki ( GPS: N38.09348° E21.34019° | GOOGLE MAPS )
    Parcheggio sterrato fronte mare, senza servizi

    Paralia ( Spiaggia ) Manolada ( GPS: N38.06097° E21.32799° | GOOGLE MAPS )
    Parcheggio sterrato fronte mare non troppo pulito. Sul posto cassonetto rifiuti e una manichetta per l’acqua. L’acqua non dovrebbe essere potabile.
Il nostro van in sosta presso la spiaggia di Kalogria

Una sosta camper consigliata !

Per finire ti segnalo un’ottima area camper GRATUITA. Non ce ne sono molte in Grecia e questo è davvero un posto fantastico dove sostare con il camper. Tutti i servizi sono gratuiti, con la possibilità di pagare solo l’elettricità per la notte. Il grande parcheggio si trova a pochi passi dalla spiaggia, dove sono disponibili sdraio, doccia e servizi igienici. Wifi gratuito

I titolari del ristorante Ionio Blue accolgono così i loro visitatori. Ovviamente ti chiediamo di consumare qualcosa al bar e non approfittare spudoratamente dell’ospitalità. Il ristorante inoltre offre piatti prelibati a pranzo e a cena utilizzando ingredienti freschi e ben cucinati. Il personale parla inglese e l’accoglienza è davvero molto calorosa. La sosta si trova qui: GPS: N38.04585° E21.31858° | GOOGLE MAPS )

Links utili per il viaggio

Ormai quasi tutte le località turistiche hanno un Ufficio Informazioni dove è possibile reperire cartine e brochures per organizzare al meglio la vostra vacanza. Comincia la tua ricerca online sui link che ti suggeriamo di seguito. Spesso è possibile richiedere o semplicemente scaricare tutto il materiale informativo ( di solito in formato PDF )

Coordinate GPS

Le coordinate GPS fornite in tutti gli articoli del nostro blog sono state verificate personalmente e rilevate con precisione con l’aiuto del software cartografico Garmin BaseCamp e su Google Maps. Tuttavia ti invitiamo a controllare sempre sul navigatore, prima di ogni spostamento, che le indicazioni fornite siano corrette, per evitare spiacevoli disguidi. Un “refuso” di trascrizione può sempre capitare.

Le cose cambiano nel tempo

I prezzi aumentano, le aree di sosta cambiano gestione o chiudono, la qualità dei servizi nei campeggi migliora o diventa più scadente. Tariffe e offerte speciali cambiano con una certa frequenza. Tutte le informazioni fornite in questo articolo vanno quindi prese come indicazioni di massima e se possibile verificate con ulteriori ricerche personali, magari utilizzando i links forniti in questo articolo

Il campeggio libero E’ VIETATO in Grecia. La sosta libera in camper o in furgone è tollerata ma non sempre è consentita tutto l’anno. In alcune stagioni ( principalmente quella estiva o durante i lunghi ponti delle principali festività ) non è sempre possibile fermarsi dove indicato ( anche in occasione di fiere, mercati o eventi annuali organizzati ) | DA LEGGERE: Le più importanti REGOLE per la SOSTA dei veicoli abitativi

Lascia un commento

Grazie per aver visitato il nostro blog dedicato ad itinerari e vita in camper. Spero che questo articolo e i nostri consigli ti siano stati utili. Mi piacerebbe sentire le tue opinioni e le tue esperienze di viaggio, quindi lascia un commento e partecipa alla conversazione !

La sezione commenti sul nostro blog è molto importante per noi ed è il posto perfetto per fare domande, dire cosa ti piace e cosa non ti piace, se manca qualcosa oppure condividere con noi i tuoi pensieri e le tue emozioni. Utilizza il box che trovi qui sotto oppure scrivici personalmente. Buona Vita da Pier e Amelie !

Se l’articolo ti è piaciuto condividilo sui social

Cosa ne pensi di questo post ? E’ stato utile ? Se l’articolo ti è piaciuto condividilo con i tuoi amici attraverso i social media

Leave a Comment

Your email address will not be published.