Le strade panoramiche del Free State

DAY 14 | Pietemaritzburg – Ficksburg ( 392 km )

Lasciamo la città di Pietemaritzburg di prima mattina, dopo una buona colazione in ostello. Siamo diretti a nord verso il Golden Gate Highland National Park, situato negli Altopiani orientali, la regione più bella del Free State dove imponenti monoliti di arenaria torreggiano su incantevoli campi ondulati.

I paesaggi che incontriamo lungo i circa 265 km che ci separano dal parco sono incantevoli e giustamente apprezzati dalla gente del posto che prende d’assalto la regione nei week-end e nei mesi estivi. In questa stagione le montagne in lontananza sono ancora spruzzate di neve e l’aria è piuttosto frizzante. La guida della Lonely Planet che abbiamo con noi ci indica la possibilità di incontrare ghiaccio e neve anche nel Golden Gate ma le giornate così calde e il cielo terso ci fa pensare che ormai l’inverno da queste parti sia passato in fretta ( almeno per quest’anno ! )

Spettacolari panorami nel Golden Gate Highland National Park

All’ingresso veniamo registrati ma non paghiamo nulla. Le auto possono transitare gratuitamente in giornata da una parte all’altra del parco, ma se si vogliono fare escursioni o deviazioni in macchina sui sentieri indicati allora occorre pagare una piccola tassa di ingresso ( R100 )

Il parco merita assolutamente una visita ed è appagante anche soltanto il percorso automobilistico ( peccato ci siano pochi view point per ammirare il paesaggio circostante ) e le foto più belle le potrete fare all’alba o al tramonto quando gli affioramenti di arenaria risplendono di una meravigliosa luce dorata.

Amelie posa nel Golden Gate Highland National Park

Nel primo pomeriggio giungiamo a Clarence, considerata da molti il gioiello del Free State. Circondata da rocce calcaree e da verdi colline che si elevano sullo sfondo delle Moluti Mountains questa cittadina ci appare subito molto accogliente e graziosa. Qui si raccolgono ben 18 gallerie d’arte con esposte opere d’arte di artisti sudafricani molto conosciuti. 

Numerosi i negozi, le boutique e gli empori in stile far west con esposti moltissimi prodotti locali. E poi caffetterie, ristoranti di alto livello e molte guesthouse piene di fascino. E infatti persino Harry d’Inghilterra e molte celebrità del cinema vengono qui in cerca di rifugio dalla loro vita movimentata. Dopo una doverosa passeggiata curiosando tra le boutiques della zona, ci mangiamo un panino nella piazza principale, sdraiati sul prato godendo della splendida e calda giornata di sole.

La strada panoramica verso Ficksburg

Proseguiamo infine verso Ficksburg seguendo una strada spettacolare che attraversa vallate coltivate e canyon. Il paesino è circondato dalle maestose Maluti Mountains e vanta alcuni edifici storici, tra questi il municipio e l’ufficio postale. Per il resto non c’è molto da fare o da vedere in paese ma per noi è un buon punto di sosta, visto che siamo già al calar del sole.

Ci sistemiamo così nel centrale Highland Hotel Hoogland, che forse ha visto giorni migliori, pur conservando una certa trasandata eleganza. Ceniamo comodi nel ristorante senza pretese all’interno dell’Hotel.

Condividi con chi vuoi...

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *