Le migliori soste in camper nel Parco Regionale dei Vulcani d’Auvergne – Parte Seconda

with 2 Comments

Nella seconda tappa del nostro itinerario attraverso il Parco Regionale dei vulcani d’Auvergne non poteva mancare una sosta presso una delle “Maisons du Parc” dislocate sul territorio. A Montlosier trovate un’ottimo spazio d’accoglienza con informazioni utili per visitare il Parco e per i più piccoli un’interessante mostra informativa-pedagogica per illustrare le bellezze del territorio ( GPS: 45.693628, 2.951464 )

La sosta in camper è tollerata per tutta la giornata per consentire di visitare il centro e magari dedicarsi ad una delle escursioni che partono proprio da qui. Le dimensioni degli stalli sono standard per autovetture ma lo spazio è comunque sufficiente anche per mezzi come il nostro, superiori ai 7m. Sul posto troverete anche tavolini per picnic in una zona ombreggiata e toilette pubbliche.

Sosta consentita presso la Maison du Parc a Montlosier
ESCURSIONI CONSIGLIATE

Dal sito della Maison du Parc partono tre itinerari a piedi o a cavallo. Trovate tutte le indicazioni presso l’ufficio del turismo oltre a cartine dettagliate della zona. Noi abbiamo percorso con una veloce sgambata il sentiero che parte dal delizioso Castello di Montlosier e raggiunge in breve il Puy de Vichatel, seguendo un percorso ben tracciato e con pannelli interpretativi che raccontano la storia di questi luoghi.

Panorama dalla cima Puy de Vichatel

Proseguendo a sud lungo la D983 si costeggia dapprima il Lac de Servières, un lago situato all’interno di un cratere vulcanico, luogo ideale per una sosta pranzo e piacevoli passeggiate ( GPS: 45.6479, 2.85343 )

Poco più avanti, la strada si srotola panoramica verso il Lac de Guéry ad un’altitudine di 1268, il più alto lago d’Auvergne. Vi consigliamo sicuramente una sosta nell’ampio parcheggio asfaltato ( in lieve pendenza ) anche soltanto per ammirare la spettacolare vista sulla vallata sottostante ( GPS: 45.62189, 2.820355 ) | Nessun divieto di sosta per la notte.

Noi ci siamo fermati qui per una breve escursione intorno al lago. I più piccoli potranno divertirsi nel Parco Avventura che si trova a pochi passi dal parcheggio.

Vista panoramica dalle sponde del Lac de Guéry

Meno di 10km ci separano ormai dalla località turistica di Le Mont-Dore, famosa per il suo stabilimento termale con un edificio del 19° secolo in stile neo-bizantino. Per gli escursionisti segnaliamo la teleferica del Sancy ( a/r 9.40€ ) che conduce direttamente allo spettacolare Puy de Sancy con viste sublimi sui monti del Cantal e i vulcani più a nord del parco.

La sosta libera in camper in questa località turistica è bandita un pò ovunque con evidenti ed irritanti cartelli di divieto. In particolare uno all’ingresso del paese che vieta la sosta in tutto l’abitato e invita i camperisti a fermarsi presso l’area municipale a pagamento ( 11€/13€ con corrente )

Come sempre questo atteggiamento non ci è particolarmente gradito e abbiamo scovato una sosta gratuita tollerata poco distante dal centro, che qui vi segnaliamo: ( GPS: 45.567476, 2.811834 ) | E’ un piccolo parcheggio sterrato, in piano a pochi passi da una scuderia dove è possibile organizzare escursioni a cavallo o gite in pony per i più piccini. Di fronte a voi un’ampia rea picnic nel Parc des Léchades. Attenzione ! Barre d’altezza aperte in questo periodo, non sappiamo quando vengono chiuse per impedire la sosta.

A soli 7 chilometri di distanza incontriamo il villaggio fiorito ( in Francia ce ne sono innumerevoli ) di La Bourboule, altra località termale con un’aspetto però più fresco e giovanile rispetto a Le-Mont-Dore. Qui almeno la sosta camper è gratuita anche se relegata in un piccolo parcheggio sterrato di fianco al cimitero ( GPS: 45.5859, 2.73518 ) | Clamoroso il costo del CS ( Camper Service ): per 10 minuti di acqua chiedono 5€, una tariffa mai vista altrove !

Panorama sulla vallata dal Lac de Guéry

Inutile dire che anche questa località è un ottimo punto di partenza per camminate ed escursioni anche impegnative all’interno del Parco dei Vulcani d’Auvergne ( per maggiori informazioni recatevi al locale ufficio del turismo )

Per questa nostra seconda tappa ci siamo fermati nella deliziosa località di La Tour-d’Auvergne ( GPS: 45.532552, 2.6814217 ) con sosta gratuita sul suo lago artificiale ( uno dei 5 bandiera blu d’Auvergne ) | Per maggiori informazioni vi consigliamo di leggervi la nostra  SCHEDA DETTAGLIATA  dove troverete tutte le informazioni utili per il vostro soggiorno in camper. Buona Vita !

LINK UTILI 

www.parc-du-vercors.fr

www.parcdesvolcans.fr


Avvertenza

Le località descritte in questo articolo sono state visitate nel mese di Luglio del 2017

Le cose cambiano nel tempo. Le soste gratuite diventano a pagamento, i prezzi aumentano, le aree di sosta cambiano gestione o chiudono, la qualità dei servizi migliora o diventa più scadente. I parcheggi in cui fermarsi con il camper ( le cosiddette soste “tollerate” ) vengono banditi dai comuni. Ci sono periodi dell’anno ( normalmente in alta stagione ) in cui non è possibile fermarsi in sosta libera in alcune delle località descritte ( verifica sempre la data in cui abbiamo visitato la sosta )

Cosa ne pensi di questo post ? E’ stato utile ?

Sei stato anche tu da queste parti e vuoi segnalare qualcosa di utile ai nostri lettori ? Qualcosa è cambiato nel frattempo oppure hai riscontrato degli errori o delle imprecisioni ?

Puoi lasciare un commento nel box che trovi qui sotto e se l’articolo ti è piaciuto ti chiediamo di condividerlo con i tuoi amici attraverso i social media.

La sezione commenti sul nostro blog è molto importante per noi ed è il posto perfetto per fare domande, dire cosa ti piace e cosa non ti piace, se manca qualcosa oppure raccontare le tue esperienze e le tue emozioni. Aspettiamo con ansia il vostro contributo !

2 Responses

  1. Renata Gardi
    | Reply

    Ho iniziato da poco a seguirvi e continuerò nel tempo.
    Siete molto precisi e trovo i vostri articoli dettagliati e facili da consultare per localizzare le zone che inserite, almeno per me che non sono molto portata per la tecnologia.
    Non vi nascondo che il mio sogno è quello di lasciare tutta la zavorra che mi ritrovo, (casa, oggetti vari, ecc.) e vivere in questo modo.
    Continuerò a seguirvi, nella speranza un giorno di unirmi a voi e magari di incontrarvi.
    Buona Vita, Renata.

    • Pier Galliano
      | Reply

      Ciao Renata,
      ci fa piacere ricevere i tuoi complimenti. Significa che siamo sulla strada giusta e il nostro obiettivo è proprio quello di dare utili indicazioni sia per coloro che vogliono diventare fulltimers, ma anche agli amici camperisti e furgonati che cercano idee, itinerari e soste per le loro vacanze. Speriamo presto che le nostre strade si possano incrociare. Buona Vita da Pier e Amelie

Leave a Reply

Translate »