Amelia ammicca in camera con la sua mountain-bike

Sosta camper a Dignes-les-Bains: i nostri consigli

Da St-André-les-Alpes la N202 scorre per un lungo tratto parallela alla ferrovia che da maggio ad ottobre vede il caratteristico treno a vapore ” Train des Pignes” accompagnare i turisti tra Nizza e Digne. Il tratto che percorriamo è piacevole, panoramico e poco trafficato. La carreggiata larga e dolce ci conduce in breve a Digne-les-Bains dove ci fermiamo per la notte nel piazzale gratuito antistante le famose Terme.

Amelia posa sullo sfondo del Gres di Annot

Dalla Liguria alla Provenza in camper, verso il villaggio medievale di Entrevaux

Per la sosta notturna in camper proseguiamo verso Entrevaux, piccola città medievale con una lunga storia millenaria. Nonostante siano passati molti anni da quando le esplosioni dei cannoni facevano rabbrividire l’intero paese, Entrevaux continua a conservare il suo autentico passato attraverso le mura fortificate, le strade tortuose, le piazze, le fontane e le ripide scalinate.

Una villa messicana a Jausiers

Le “ville messicane” di Jausiers

Nel XVII secolo molte grandi famiglie si stabilirono in paese sviluppando un fiorente mercato tessile, vendendo la seta in tutte le grandi città della zona. A partire dal 1870 e fino al 1935 vennero edificate a Jausiers le cosiddette “Ville Messicane”. Le ville sono il simbolo del successo finanziario dei migranti. Questi edifici eclettici, opulenti e pittoreschi, sono situati principalmente all’ingresso del paese, o lungo la strada principale. Ancora oggi potete ammirare tra le altre Villa Morelia, Villa Ebrard, Villa Les Fleurs e Villa Madeleine.

Pier e Amelie in cima al Col de La Bonette

In cima al Col de La Bonette, uno dei valichi stradali più alti d’Europa

Il Col de La Bonette, con i suoi 2715 metri di altitudine è uno dei valichi stradali più alti d’Europa. Il panorama che si ammira man mano che si sale è davvero maestoso e la strada conserva una carreggiata ampia che non crea nessun problema alla circolazione del nostro mezzo. Giunti al colle troverete un bivio che conduce in poco meno di un chilometro alla parte sommitale, a quota 2.802 metri e che compie il giro della Cima della Bonette (2.860 m)

Amelia davanti al Petit Bois de Lutins

Saint-Etienne de Tinée, ai piedi della strada piu’ alta d’Europa

Situato a 1140 metri di altitudine, il villaggio di Saint-Etienne de Tinée, si trova ai piedi della strada piu’ alta d’Europa. A pochi chilometri infatti si trova il valico alpino del Col de la Bonette, a 2802 metri di quota. Proprio la costruzione di questa strada ha consentito lo sviluppo turistico di questa localita’ che venne quasi completamente distrutta nel 1929 da un devastante incendio.

Amelie verso il lago del Boreon

Saint-Martin-Vésubie porta del Parco Nazionale del Mercantour

Come previsto, la strada che scende dal Col de Turini è ripida e tortuosa. Percorriamo lentamente i numerosi tornanti sempre in seconda, per evitare di surriscaldare i freni. Il traffico, nonostante il mese di luglio è davvero ridotto e non ci crea problemi. Transitiamo senza fermarci presso il villaggio di La Bollène-Vésubie che ci è sembrato carino e piuttosto vivace. Trovate un parcheggio segnalato lungo la strada dove è possibile sostare in camper.