Spagna in CAMPER

L'unica guida alla SOSTA LIBERA per camperisti

Terza Edizione Aggiornata 2019/2020

In autunno e in inverno il clima particolarmente mite della costa meridionale Spagnola e la quasi totale assenza di piogge consente di vivere al meglio il pleinair a bordo di camper e furgoni. Ogni anno visitiamo la Spagna, un paese che amiamo profondamente e che rappresenta la meta ideale per tutti coloro che come noi vivono o trascorrono in camper lunghi periodi dell’anno.
1
PAGINE A COLORI
1
FOTOGRAFIE
1
PUNTI GPS
1
SCHEDE SOSTA

NOVITA' 2019

Waypoints e Tracce per navigare offline

In questa nuova edizione puoi esplorare i nostri itinerari e scoprire tutte le soste in modalità interattiva grazie al software gratuito Garmin BaseCamp. In allegato alla nostra guida potrai scaricare i files .gpx contenenti waypoint e tracce completi di descrizioni e preziose annotazioni per pianificare al meglio il tuo prossimo viaggio.

CAPITOLI DELLA GUIDA

Scopri di cosa stiamo parlando

La provincia di Girona è la prima che si incontra, una delle quattro province della comunità autonoma della Catalogna, nella Spagna nord-orientale. La Costa Brava è il tratto costiero più settentrionale della Catalogna e comincia dalla località di Portbou, dipanandosi per circa 130 chilometri fino a Blanes. Si tratta di una costa estremamente movimentata, il cui rilievo è inasprito da una serie di sistemi montuosi che cadono a picco sul mare con strapiombi rocciosi che le conferiscono un aspetto davvero inospitale e selvaggio ( da cui l’origine del nome ), con insenature e spiaggette nascoste fra sporgenze rocciose dove i pini arrivano quasi sul mare. Numerose le località interessanti che abbiamo incontrato lungo la strada, alcune molto frequentate d’inverno dai fulltimers di tutta Europa: Platja d’Aro e Sant Feliu de Guixols in particolare. Scopri l’itinerario e le soste consigliate nella nostra guida !

Cartina della provincia spagnola di Girona

Il secondo capitolo della nostra guida racconta la provincia di Barcellona. E’ una delle quattro province della comunità autonoma della Catalogna, situata nella Spagna nord-orientale. Confina a nord con la provincia di Girona e a sud con la provincia di Tarragona.  La costa si affaccia sul Mar Mediterraneo. Capoluogo della provincia omonima è Barcellona. Numerose e interessanti le località che abbiamo “scoperto” per voi, dove poter fare sosta libera. Nella nostra guida l’itinerario completo lungo la costa con qualche breve deviazione all’interno della provincia

Cartina della provincia spagnola di Barcellona

Tarragona è una provincia della comunità autonoma della Catalogna, nella Spagna nord-orientale. Confina con la Comunità Valenciana (provincia di Castellón) a sud-ovest, con l’Aragona (province di Teruel e Saragozza) a ovest, con le province di Lleida a nord e Barcellona a nord-est e con il Mar Mediterraneo a sud-est, in corrispondenza del delta del fiume Ebro.  Fiume, mare, baie, spiagge, dune, laghi salati, boschi, ripari, lagune litorali, isole fluviali compongono un paesaggio naturale che, con le risaie, ospita una fauna molto varia. Da segnalare l’importante habitat acquatico, grazie alla ricca vegetazione del Delta dell’Ebro è estremamente popolosa, con più di 700 specie catalogate

Cartina della provincia spagnola di Tarragona

Siamo entrati ufficialmente nella Regione Valenciana che si estende lungo la costa del Mediterraneo spagnolo. È questo un territorio accogliente e soleggiato, abitato da gente aperta e attiva.  Castellón è una delle tre provincie della Comunidad Valenciana, posta nella Spagna orientale. Confina con la provincia di Valencia a sud e con la Catalogna a nord-est. Il suo capoluogo è Castellón de la Plana. La provincia di Castellón è rinomata per la produzione di ceramiche.  Nella provincia di Castellón si può passare dal mare alla alta montagna in pochi chilometri; il turismo balneare classico (Benicasim, Oropesa del Mar, Vinaroz, Burriana, Peñìscola, Benicarló, etc) è integrato da un fiorente turismo di territorio, grazie alla monumentalità di paesi come La Jana, Morella, San Mateo, Segorbe, alle terme a Montanejos, Benasal, Catì, alle sorgenti del fiume Palancia e a un’ampia rete di sentieri ed eremi

Cartina della provincia spagnola di Castellon

La provincia di Valencia è un territorio accogliente e soleggiato, abitato da gente aperta e attiva. Valencia è una provincia della Comunità Valenciana nella Spagna orientale. Confina con la provincia di Alicante a sud, con la Castiglia-La Mancia (province di Albacete e di Cuenca) a ovest, con l’Aragona (provincia di Teruel) e la provincia di Castellón a nord e con il Mar Mediterraneo a est. Il capoluogo è Valencia, la terza città della Spagna per numero di abitanti, dopo Madrid e Barcellona. Altri centri importanti sono Torrent e Gandía. Questa provincia è molto frequentata da camperisti fulltimers di tutta Europa per il clima particolarmente mite e per le ottime possibilità di sosta libera. Ne parliamo in questo capitolo, nelle pagine della nostra guida

Cartina della provincia spagnola di Valencia

La provincia di Alicante comprende pressapoco tutto il tratto costiero della Costa Blanca, che si estende da Dénia, a nord fino a Pilar de la Horadada, nel sud. Qui una successione di spiagge e baie, di scogliere ed insenature, ci offre il paesaggio più vario con un clima sempre ideale. Gli inverni sono miti e soleggiati. Le rare giornate nuvolose e un azzurro che rende unico questo cielo sono un invito a condurre una vita semplice, contemplare il mare, fare passeggiate ed escursioni. Meno frenetica d’estate rispetto alla Costa del Sol e con inverni più caldi rispetto alla Costa Brava è questa una meta ideale per svernare in camper !

Cartina della provincia spagnola di Alicante

A parte la penisola della Manga, questa regione è una delle meno visitate della Spagna , ma non meno interessante. Nella parte meridionale della Costa Calida, nei pressi del Golfo di Mazarrón si trovano numerose spiagge e calette deliziose. La Costa Calida deve il suo nome alle temperature molto elevate in estate e alle giornate di sole che qui splende quasi tutto l’anno con medie stagionali di 18°. Un vero paradiso per i fulltimers che accorrono qui numerosi da mezza Europa. Il clima torrido estivo, soleggiato tutto l’anno ha plasmato un territorio semidesertico e arido all’interno e vicino alla costa. In questa regione troverete lunghe spiagge e piccole cale, e tante proposte di svago, sport e benessere. Una delle zone più belle è La Manga del Mar Menor, una meta ideale per rilassarsi e godere il mare. Inoltre, potrete visitare vaste spiagge bianche, come quelle di San Pedro del Pinatar, cale quasi incontaminate come quelle di Cartagena, paesaggi curiosi come le erosioni di Mazarrón o località pescherecce come Águilas. Molte spiagge inoltre sono considerate vere e proprie terme all’aperto, per le acque ipersaline del Mar Menor e per i suoi fanghi e nella regione sono presenti anche importanti strutture termali di cura

Cartina della provincia spagnola di Murcia

Almería è il primo comune spagnolo affacciato sul Mediterraneo che si incontra proveniendo dalla costa nord-occidentale della Spagna. E’ situato nella comunità autonoma dell’Andalusia.  Attorniata da una cerchia di sierre affacciate sul mare è un importante porto commerciale, uno dei principali della Spagna mediterranea dopo Barcellona, che serve per l’esportazione di minerali di ferro delle miniere delle Sierre e dalle rinomate uve da tavola coltivate nell’entroterra. Nel deserto dell’Almeria sono stati girati moltissimi film nell’epoca d’oro degli spaghetti-wester oltre ai classici di Sergio Leone con Clint Eastwood. Anche Spielberg e Lucas per il suo Guerre Stellari hanno girato in questi luoghi affascinanti

Cartina della provincia spagnola di Almeria

Granada è una piccola provincia della comunità autonoma dell’Andalusia, nella Spagna meridionale. Confina con le province di Malaga a ovest, con la provincia di Almería a est e con il Mar Mediterraneo a sud. Il tratto di costa che delimita la provincia è piuttosto breve e viene indicato come Costa di Granada o Costa Tropical così definita per il clima particolare che consente la coltivazione intensiva di frutta esotica. Il suo capoluogo è Granada, altri centri importanti sono Motril, Almuñécar, Guadix, Loja, Baza

Cartina della provincia spagnola di Granada

Malaga è una provincia della comunità autonoma dell’Andalusia, nella Spagna meridionale. Confina con le province di Cadice a ovest e di Granada a est e con il Mar Mediterraneo a sud. Il capoluogo è Malaga, altri centri importanti sono Marbella e Vélez-Málaga. Malaga è il capoluogo autentico di tutta la Costa del Sol, con spiagge e luoghi che hanno fatto registrare il maggior sviluppo turistico di tutta la Spagna negli ultimi trent’anni.  Purtroppo la grande espansione turistica ha impedito la conservazione del territorio e ha creato uno scempio fatto di alberghi, resort di lusso, parchi di divertimento, discoteche che rendono la costa difficile da praticare per i camperisti in sosta libera. E’ questa una delle poche province in cui consigliamo di spostarsi verso l’interno anche d’inverno ( se il clima non diventa troppo rigido ) e in questo capitolo vi segnaliamo alcune interessanti soste a nord della regione costiera

Cartina della provincia spagnola di Malaga

La provincia di Cadice (in castigliano: Provincia de Cádiz) è una delle otto province della comunità autonoma dell’Andalusia, nella Spagna meridionale; il suo capoluogo è Cadice. Essa è situata principalmente sul versante atlantico dell’Andalusia e comprende la punta più meridionale della Spagna continentale con la Costa de la Luz. Confina con le province di Huelva a nord-ovest, di Siviglia a nord e di Málaga a est, con il Mar Mediterraneo, Gibilterra e l’Oceano Atlantico a sud. In febbraio si svolge il famoso carnevale di Cadice, durante il quale nel teatro Falla si organizza un concorso di canti tradizionali (chirigota, coros, comparsas, cuartetos). Famosa è anche la festa che ne segue per le vie del centro, e che richiama gente da tutta la Spagna. All’interno del territorio si trova la colonia inglese di Gibilterra

Cartina della provincia spagnola di Cadice

Huelva è una provincia della comunità autonoma dell’Andalusia, nella Spagna sudoccidentale. Confina con il Portogallo (distretti di Faro e di Beja) a ovest, con l’Estremadura (provincia di Badajoz) a nord, con le province di Siviglia a est, di Cadice a sud-est e con l’Oceano Atlantico a sud. Il capoluogo è Huelva, una moderna città industriale e porto dell’Andalusia a 9 km dall’Oceano Atlantico e a 50 km dalla frontiera col Portogallo, su una penisola chiamata Ribera de la Anicoba. Capoluogo di provincia e sede vescovile, è caratterizzata dalle case decorate di azulejos, piastrelle ceramiche vetrificate policrome, spesso con decoro azzurro (azul) da cui deriva il nome, introdotte in Spagna dagli Arabi nel XIII secolo. Tra le soste più interessanti ( e non molto numerose ) di questa provincia ricordiamo con un colpo al cuore il maestoso Parco Naturale del Doñana, un autentico mosaico di paesaggi ed ecosistemi con una biodiversità unica in Europa

Cartina della provincia spagnola di Huelva

Per maggiori informazioni o
per scaricare un capitolo della guida

Richiedi in visione gratuita un CAPITOLO della nostra guida. Non esitare a scriverci con un semplice click sul pulsante che trovi qui sopra e per qualunque domanda in merito ti risponderemo il più presto possibile.

La Spagna è un paese meraviglioso e speriamo diventi presto la meta delle tue prossime vacanze. Siamo felici che tu sia interessato alla nostra guida, che ha richiesto molto impegno e molto lavoro. L’abbiamo scritta con passione e pensata per tutti coloro che come noi amano la vita in PleinAir.

I lettori ci scrivono...

Era la prima volta che visitavamo la Spagna mediterranea, Gibilterra e la costa atlantica sino al confine portoghese. Son giusto 30 anni che noi giriamo in camper, quasi sempre da soli. Stavolta però, a differenza degli altri viaggi, è stata un’ esperienza radicalmente diversa: grazie alle vostre tracce, mi son sempre spostato nella massima tranquillità, certo di non trovare (spiacevoli) sorprese e sapendo sempre che mi sarei fermato per la notte in luoghi ” certificati ” anche se ero da solo, praticamente certo di essere in una realtà amica. Con questa prospettiva le giornate sono volate via serene ed appaganti.
Livio C.

Ti potrebbero interessare ?

Abbiamo realizzato in formato digitale questi pdf-ebooks che puoi scaricare online, con un semplice click. Aiutaci a portare avanti il nostro progetto editoriale e a condividere sempre maggiori informazioni per tutti coloro che desiderano cambiare vita e diventare un giorno fulltimers. Vivere “On the Road” non è un sogno ma può diventare per molti realtà !

Canarie in CAMPER

Scopri la magia delle isole Canarie in questa nuova guida esclusiva dedicata a camperisti e furgonati in cerca di avventura ed emozioni "ON THE ROAD" !

Murales Vol.01

La passione per la fotografia e per le arti grafiche ci ha spinto a realizzare questa splendida raccolta di capolavori della "Street-Art" scoperti viaggiando per le strade d'Europa. Gratis per te !

Murales Vol.02

Una nuova collezione di Murales, capolavori della "Street-Art" fotografati percorrendo le strade d'Europa. Nuovi artisti e talenti grafici scovati per voi e raccolti in un unico imperdibile volume.

10 thoughts on “SPAGNA IN CAMPER – L’unica guida alla SOSTA LIBERA”

  1. Complimenti! La Spagna in camper è una guida davvero unica, con informazioni preziose per la visita e la sosta in piena libertà. Le informazioni che avete inserito nelle schede sono utilissime e complete, anche la grafica risulta gradevole e funzionale. Inoltre lo stile vivace e accattivante della parte turistica ne fanno un vero gioiellino!!! Grazie mille per lo sforzo effettuato e continuate così.
    Buona vita!

  2. Ciao, volevo farvi i complimenti, sono Pietro e a 33 anni avevo già coperto i 7 continenti, anche io appassionatissimo di viaggi come voi! La gente non capisce e non vi capirà mai, pensano di avere una sicurezza con un tetto sopra la testa ma non hanno capito che hanno solo delle grandi tasse e spese che invece potrebbero investire meglio, magari svegliandosi a 200 metri dal mare come fate voi. Vi auguro tanta buona fortuna, se volete vedere il mio canale youtube: http://www.youtube.com/pietropecco, ho un personalissimo di 123 paesi. Perché non andate in Marocco d’inverno? Costa pochissimo, le temperature sono ottime, non è pericoloso e inoltre ci sono dei posti bellissimi. Io se facessi quello che fate voi farei l’inverno in Spagna, Marocco e Portogallo e poi in estate “emigrerei” verso i paesi del Nord Europa tipo Danimarca, Svezia e Norvegia! Ragazzi ancora complimenti, nomadi? Ma quali Nomadi? Il mondo è solo questo e non si scappa troppo lontano, poverini loro che si alzano tutte le mattine alle 06:00 per pagare le tasse alla macchina dello stato! Ciao ci vediamo in giro! Auguroni!

    1. Ciao Pietro e complimenti per i tuoi viaggi !
      In passato, quando ancora non avevamo il camper entrambi abbiamo viaggiato molto in giro per il mondo e il più delle volte zaino in spalla. Il Marocco e l’Africa in generale la conosciamo bene. Io e Amelie ci siamo conosciuti in Etiopia nel corso di un viaggio memorabile. Un paio di stagioni siamo stati in procinto di entrare in Marocco con il camper ma per problemi famigliari siamo dovuti rientrare di corsa in patria. Attualmente è più difficile fare sosta libera in Marocco poichè la polizia turistica tende a spostarti nei campeggi che hanno notevolmente aumentato i prezzi nel corso degli ultimi anni. In Europa possiamo ancora fare sosta libera senza problemi quasi tutto l’anno.

      Il nord Europa è stata la meta il primo anno di vita in camper e abbiamo percorso tutti i paesi del grande nord, ma troppo costosi per tornarci tutti gli anni. Ovviamente abbracciamo in toto la tua filosofia di vita e ti auguriamo Buona Strada e Buon Viaggio in giro per il mondo. Keep in touch ! Pier e Amelie

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *