Home » Diario di bordo » 2014 » Novembre

Verso la Spagna e la Costa Brava

Costa Brava  e la denominazione dei settore costiero più settentrionale della Catalogna,  che va dalla frontiera franco-spagnola alla foce del Tordera, cioè dalla località di Portbou a quella di Blanes. Si tratta di una costa estremamente movimentata, il cui rilievo è inasprito da una serie di sistemi montuosi che cadono a picco sul mare con strapiombi rocciosi che le conferiscono un aspetto davvero inospitale e selvaggio ( da cui l’origine del nome ), con insenature e spiaggette nascoste fra sporgenze rocciose dove i pini arrivano quasi sul mare. Vi sono però alcune zone ( vedi il golfo di Roses  o  gli arenili di Pals  ) con vaste spiagge sabbiose che danno varietà al paesaggio. E’ stato un novembre meraviglioso dal punto di vista climatico, con giornate estremamente calde e soleggiate. Ma lo è stato anche dal punto di vista degli incontri e dei luoghi visitati. Abbiamo scoperto nuove soste davvero interessanti e località che non avevamo ancora visitato. E come sempre la Spagna ci ha sorpreso e incantato con la sua bellezza.  Senza dimenticare l’ultimo tratto costiero della Francia, partendo dalla Camargues, il Golfo di Leucate, la deliziosa Collioure e la piacevole sosta a Port Vendres. Insomma, un novembre da leccarsi i baffi !
897 giorni di vita in camper

Da Salin de Giraud a Valras Plage

Lasciamo a malincuore la bella [ SPIAGGIA DI PLEMANSON  ] e i nuovi amici conosciuti in questi giorni. Riprendiamo la marcia seguendo la D36 che costeggia ancora il Parco Naturale della Camargues . E’ una strada poco trafficata è piacevole da percorrere. In breve si raggiunge il lago di Vaccares,  dove è possibile fare escursioni a piedi e a cavallo. Si esce dalla Camargues passando per Aigues-Mortes , dove però non ci fermiamo. E’ possibile qui una sosta nel parcheggio a pagamento con tariffa oraria o giornaliera. Lungo la D59 costeggiamo una serie di laghi e lagune separati dal mare solo da uno stretto lembo di terra:  l’ Etang de Maugio, l’Etang de Perols, de Mejan e l’Etang de l’Arnel  sono il paradiso per gli appassionati di windsurf e kitesurf che trovano qui condizioni di vento ottimali per la pratica di questi sport. Noi facciamo solo una breve fermata a [ PALAVAS-les-FLOTS ] per visitare un’area di sosta che ancora non conoscevamo. Ci rimettiamo subito in marcia verso Sète, una grande città portuale con poche attrattive se non forse per i rinomati ristoranti di pesce. Circa 8 chilometri più a sud troverete un’area di sosta [ SCHEDA ] affacciata sul mare, con accesso alla ciclabile che conduce in città. Purtroppo da quest’anno è diventata a pagamento e questo ci spiega la desolazione che vi troviamo. Nelle passate stagioni qui era sempre pieno di camperisti “fulltimers” che evidentemente ora non si fermano più.  Poco più avanti a [ MARSEILLAN PLAGE ] vi segnaliamo un’altra area di sosta ma con miglior rapporto qualità prezzo. Noi puntiamo verso [ VALRAS PLAGE ] che offre fuori stagione la possibilità di sostare a pochi passi dal mare. La cittadina non ha molto da offrire ma il suo lungomare merita una passeggiata. Da qui è possibile raggiungere la cittadina di Beziers anche in bicicletta seguendo una comoda pista ciclabile. Purtroppo in questi giorni un vento gelido sferzava con raffiche molto violente la costa e siamo dovuti rimanere rintanati in casa [ TOP PAGE ]
03 NOV 2014
Spiaggia di Plemanson
Sullo sfondo il faro di Faraman
899 giorni di vita in camper

Da Valras Plage a Port-la-Nouvelle

Ci dirigiamo verso Narbonne che superiamo senza fermarci. Lungo la D6009 vi segnaliamo una sosta che in passato ci è piaciuta molto per la “location”. Ci troviamo nel Parc Naturel de la Narbonnaise , nel grazioso paesino di [ PEYRIAC-de-MER ] Un tempo si poteva sostare “in libera” oggi è diventata un’area a pagamento, anche se ad un prezzo “politico”. Da qui è possibile passeggiare nella laguna antistante lungo un percorso di passerelle in legno, osservando fenicotteri ed altre specie migratorie. E’ una sosta che consigliamo sicuramente. Noi questa volta proseguiamo fino a [ PORT-la-NOUVELLE ] dove la sosta è a pagamento fino al 30 novembre. Il paese non ha molto da offrire al visitatore. Noi ne approfittiamo per fare il bucato presso il locale Super U [ TOP PAGE ]
05 NOV 2014
900 giorni di vita in camper

Da Port-la-Nouvelle a Le Boulou

La D709 corre litoranea passando per La Palme  dove ci fermiamo a verificare una “segnalazione” che in realtà riporta soltanto un piccolo parcheggio. Molto spesso le segnalazioni di sosta che ricaviamo dai numerosi archivi presenti “online” sono imprecise ( quando non completamente errate ) oppure sono semplici parcheggi inadatti per la sosta camper. Magari si è trattato di una sosta “mordi e fuggi” fatta con qualche furgone o “di straforo”. Noi cerchiamo di verificare sempre ogni sosta che vi segnaliamo e anche di osservare un grado di valutazione oggettivo. Comunque proseguiamo e dopo qualche chilometro ci fermiamo per una pausa pranzo in un grande parcheggio che in passato poteva essere stato una sosta camper. Ne abbiamo trovato i “resti” ormai in totale degrado sia della fossa biologica che della acque grige. Bagni chiusi e in disuso. L’area è frequentata da camionisti ( il parcheggio è enorme ) e girano in auto facce poco raccomandabili. Non mi fermerei qui per la notte [ SCHEDA ] Raggiungiamo in breve [ LEUCATE ] dove visitiamo un’area di sosta posta in posizione spettacolare sul lago di Leucate,  presso il Golfo di Le Paurel . Ideale per la pratica del windsurf o per imparere questo splendido sport. Del resto qui siamo nel paradiso degli sport acquatici con numerosi sport per windsurf o kitesurf. E’ ovviamente una zona piuttosto ventosa, ma l’area merita veramente la sosta. Segnaliamo invece [ QUI ] una sosta libera perfetta per scaricare l’attrezzatura da windsurf poichè proprio ad un metro dall’acqua. Sono chilometri di strada parallela alla D627 dove è possibile la sosta gratuita ( solo fuori stagione ? )  | Segnaliamo che nel mese di Aprile si tiene a Leucate il Mondial du Vent  che raccoglie i migliori atleti in una sfida memorabile sulle acque del golfo ! Noi proseguiamo verso [ LE BOULOU  ], una sosta che conosciamo bene e dove ci piacerebbe rimanere per qualche giorno [ TOP PAGE ]
06 NOV 2014
La Palme
Sosta pranzo
da Port-la-Nouvelle a Le Boulou | 87 km
901 giorni di vita in camper

Da Le Boulou a Port Vendres

Stamane dobbiamo lasciare l’area di sosta di [ LE BOULOU  ] perchè nel pomeriggio di oggi e di domani si terrà un grande mercato di “brocantage” che normalmente viene fatto ad ottobre ma quest’anno era stato rimandato a data da destinarsi. Cioè proprio nel corso di questo week-end in cui pensavamo di fermarci qui ! Mai fare programmi, questa è la regola. Decidiamo così di dirigerci verso la costa, magari passando dal paesino di [ SAINTE ANDRE’  ] giusto per vedere com’è il posto. Non c’è molto da vedere qui e la sosta non ci sembra nulla di speciale e cosi facciamo rotta verso [ PORT VENDRES  ] che ci sorprenderà positivamente... [ TOP PAGE ]
07 NOV 2014
Port Vendres
Sul sentiero  che porta al faro
904 giorni di vita in camper

Da Port Vendres a Castelló d’Empúries

Lasciamo di buon’ora la sosta a pagamento di Port Vendres  e seguiamo la panoramica D914 che già conosciamo. E’ la terza volta che passiamo di qui e nonostante la strada sia molto tortuosa e non proprio comoda per la guida, il panorama ci ripaga sempre gli occhi. Se avete tempo è la rotta che vi consigliamo per entrare in pagna. Dopo Banyuls-sur-Mer e Cerbère si passa la vecchia dogana e si entra in Catalonia. A Llança se avete un furgone potete fermarvi alla bella Platja de Grifeu  dove purtroppo troviamo ogni anno le barre anticamper. Proseguiamo lungo la N-260 e svoltiamo in direzione di Vilajuiga , dove troverete un gigantesco punto informazioni ( chiuso il lunedì ) e un ampio parcheggio sterrato dove è possibile sostare [ GPS: 42.32406°N - 3.09138°E  ] Da qui partono numerosi sentieri e piste ciclabili che conducono al Parco Naturale del Cap de Creus  e al Parco Aiguamolls de l’Empordà. Noi proseguiamo lungo la stretta strada rural GIV-6101 diretti a [ Castelló d’Empùries ] , dove faremo sosta per la notte [ TOP PAGE ]
10 NOV 2014
Castelló d’Empùries
Dettaglio facciata della Cattedrale
Castelló d’Empùries
Parco Naturale Aiguamolls  de L’Empordà
Sant Feliu de Guìxol
Lungo la via verde del Carilet
OrmeSulMondo.com Vivere e viaggiare “on the road” da Le Boulou a Port Vendres | 30 km da Port Vendres a Castelló d’Empúries | 55 km Da Salin de Giraud a Valras Plage | 197 km Da Valras Plage a Port-la-Nouvelle | 61 km GEN FEB MAR APR MAG GIU LUG AGO SET OTT NOV DIC
2 0 1 4
2012
Puoi leggere i nostri "diari di bordo"  semplicemente selezionando l'anno o il mese che ti interessa.
2013 2014 2015
905 giorni di vita in camper

Scouting location e kitesurf

Prendendo in prestito un termine utilizzato nell’industria cinematografica, ci piace sempre parlare di “ scouting locations ” quando siamo alla ricerca di nuovi posti dove fare sosta con il camper. Nel cinema è il gergo utilizzato quando si è alla ricerca di nuovi set per girare le scene dei film e così facciamo anche noi, cercando di valutare e scoprire nuove soste interessanti. Bene, oggi era un giorno di questi. Avevamo una “segnalazione” nella vicina località turistica di Empuriabrava  e ci incuriosiva verificare la nostra fonte. Come spesso succede, le cose cambiano con il tempo e il grande parcheggio segnalato vicino all’areodromo è stato chiuso ai camperisti. Qui un tempo sostavano numerosi camper olandesi e tedeschi e spesso bisognava arrivare in tempo per trovare posto. Adesso praticamente in tutta l’Urbanization è stata bandita la sosta ai camperisti, anche fuori stagione. Ci sono ovunque cartelli di divieto di sosta ai mezzi più alti di 2.5 metri [ TOP PAGE ] 906 giorni di vita in camper

Nel Parco Naturale Aiguamolls  de L’Empordà

Ci è piaciuto molto il percorso in MTB che da Castellò D’Empuries ci ha condotto attraverso lo splendido Parco Naturale Aiguamolls  de L’Empordà. L’itinerario si svolge quasi interamente su pista ciclabile ben segnalata ( tranne in alcuni tratti ) che in breve vi consentirà di raggiungere la sede del Parco presso lo stagno di El Cortalet dove potrete chiedere maggiori informazioni sui percorsi e acquistare una mappa dettagliata. Da qui partono alcuni sentieri percorribili solo a piedi con numerosi punti di osservazione della fauna locale.L’area è davvero molto ben conservata e attrezzata, come spesso ci è capitato di trovare in Spagna. Noi proseguiamo in MTB verso la Muga , il fiume che separa il parco da Empuriabrava, l’incredibile abitato concepito negli anni ‘50 in maniera avveniristica, con una serie incredibile di canali interni, accessibili in barca. La ciclabile taglia tutta la città per entrare nuovamente nella parte orientale del parco, dove abbiamo incontrato qualche difficoltà nel seguire la segnaletica. Con una cartina non avrete problemi di sorta e potrete visitare molti stagni in cui nidificano numerose specie di uccelli. Gli osservatori posti lungo il percorso hanno tabelle illustrate per riconoscere la fauna che avvisterete. Con un giro ad anello si rientra a Castellò D’Empuries. Noi abbiamo percorso, facendo numerosi zigzag, circa 38 km [ TOP PAGE ]
11 NOV 2014 12 NOV 2014
909 giorni di vita in camper

Da Castelló d’Empúries a Sant Feliu de Guíxols

La GIV-6216  attraversa verso sud il Parco Natural Aiguamolls de l'Empordà  che abbiamo visitato nei giorni scorsi. Poco distante, a [ SANT PERE PESCADOR  ] ci fermiamo per verificare una sosta ma il parcheggio segnalato aveva un divieto di accesso ai camper. Non registriamo la possibilità di fermarsi qui e proseguiamo. Ci fermiamo invece a [ L’ESCALA ] che ci sembra una località carina lungo la costa con possibilità di belle escursioni e visita alle rovine romane. In realtà vige un ferreo divieto di sosta per i camper praticamente ovunque. Presso l’ufficio del turismo ci fanno capire che in realtà è possibile sostare in molte vie della cittadina in periodo fuori stagione ( ma non ci siamo fermati per verificare ) Da L’Escala la C31  corre velocemente lungo la costa attraversando molte località della Costa Brava che d’estate sono decisamente affollate ma che in questa stagione diventano assolutamente godibili. Noi abbiamo visitato per una notte la sosta di [ PALÁMOS ] che vi consigliamo caldamente per l’ottimo rapporto qualità / prezzo anche se il paese non ha davvero molto da offrire. Numerosi fulltimers li troverete a [ PLATJA D’ARO  ] ( abbiamo contato oltre 60 mezzi in sosta libera ) presso quest’area che fuori stagione è gratuita. Noi invece ci fermiamo per qualche settimana a [ SANT FELIU DE GUÍXOL  ] che ben conosciamo e che troviamo davvero accogliente. Ne parliamo più in dettaglio nella scheda dedicata alla sosta [ TOP PAGE ]
15 NOV 2014 Da Castelló d’Empúries a Sant Feliu de Guíxols | 75 km

Le Soste

Da questo mese abbiamo inserito informazioni dettagliate sulle località di cui si parla nel nostro DIARIO DI BORDO Segui il link evidenziato tra [ parentesi quadre ] per aprire un promemoria come questo relativo alla SOSTA CAMPER che abbiamo visitato

Le nostre soste

Trovi schede dettagliate ed esaurienti di tutte le nostre soste nella sezione [ PORTOLANO ] del sito , insieme a consigli su itinerari, luoghi da vedere nei dintorni, eventi e manifestazioni. Ogni sosta è corredata di almeno una fotografia che illustra nel dettaglio la località in cui ci siamo fermati

Fotografie

Abbiamo realizzato numerose [ GALLERIE FOTOGRAFICHE ] per raccontare il nostro percorso e  la nostra vita a bordo di una casa su quattro ruote.

Video

In collaborazione con [ ZeroNove TV ] vi raccontiamo la nostra vita di tutti i giorni a bordo di un camper.  Seguite le nostre avventure sul canale video [ ZERO OrmeSULMondo ] o visitate i nostri video su [ OSM YouTube Channel ] Blog Perchè leggere il blog quando posso trovare qui il vostro diario di bordo ? Nel nostro blog trovi approfondimenti e articoli che raccontano la nostra vita da fulltimers a bordo di un camper La pagina in cui ti trovi è dedicata principalmente a tracciare una rotta, a raccontare un itinerario. Il nostro blog è più personale e appassionato e vive le sensazioni del momento. E dunque, perchè non leggerne un capitolo ? DOWNLOAD La nostra guida è frutto di molti mesi trascorsi in viaggio, in lungo e in largo per la Spagna, una regione che amiamo sotto molti aspetti. Innanzitutto è la meta ideale per tutti coloro che come noi vivono o trascorrono in camper lunghi periodi dell’anno. In autunno e in inverno il clima particolarmente mite della costa meridionale Spagnola e la quasi totale assenza di piogge consente di vivere al meglio il plein-air a bordo di camper e furgoni. ATTENZIONE ! Non si tratta del solito, classico portolano delle Aree di Sosta e Campeggi . Se siete camperisti abituati alle comodità e ad un certo standard di vita, se vi preoccupa la vita “on the road” o se le vostre esigenze richiedono la sosta in campeggi stellati, beh allora questa guida non fa per voi !  
READ MORE ON WORDPRESS DOWNLOAD DOWNLOAD
NAVIGATION
CONTATTI
Rispondiamo a tutti. Non esitate a contattarci per critiche, consigli e richieste
Dove siamo in questo momento ? Trova la nostra posizione sulla mappa
TOP PAGE
SOCIAL
Seguiteci “on the road” e in tempo reale sui nostri canali social !
Questo è il nostro vecchio sito SCOPRI IL NUOVO BLOG !