Visita alla Torre di Carlo V a Porto Empedocle

with No Comments

Oggi ci rechiamo in bicicletta a Porto Empedocle che è un importante porto peschereccio e commerciale della Sicilia sud-occidentale. Si tratta di una tipica città marinara la cui economia si basa principalmente sul settore ittico e da qualche anno grazie alla lungimiranza delle istituzioni anche sul settore turistico-monumentale.

Da qualche tempo anche le navi da crociera anno cominciato ad attraccare in questa zona e non soltanto per visitare Agrigento o la Valle dei Templi ma anche per escursioni tra i luoghi storici che la città di Porto Empedocle può offrire. Ricordiamo che questa è la terra natale di illustri scrittori come il Premio Nobel per la letteratura Luigi Pirandello e l’autore dei romanzi sul commissario Montalbano, Andrea Camilleri

Lasciamo comodamente in sosta il nostro camper presso l’area Punta Piccola Park / Scala dei Turchi dove soggiorniamo da alcuni giorni e in breve raggiungiamo il centro, nei pressi della zona portuale dove imponente si staglia contro il cielo azzurro l’antica torre perfettamente restaurata di Carlo V.

Ai tempi in cui la cittadina di Porto Empedocle si chiamava ancora Marina di Girgenti, era sede di uno tra i più grandi caricatori di granaglie dell’intera sicilia. Nel XVI secolo l’imperatore Carlo V fece costruire a difesa dell’abitato, posta tra la terra e il mare, una torre dalle dimensioni imponenti. Dal 1780 i Borboni fecero della Torre un bagno penale all’interno del quale, durante i moti insurrezionali del 1848 trovarono la morte ben 114 detenuti.

All’interno è stato ricavato un meraviglioso Museo che in futuro verrà ampliato e trasformato nel “Museo del Mare”. Invitiamo tutti coloro che desiderano visitare le stanze della Torre ad entrare e chiedere del Museo. Sarete accompagniati gratuitamente in un viaggio nel tempo, nelle “fosse” della Torre con la suggestiva “Sala Cannoniera” e nel luogo in cui trovarono la morte i condannati.

Nelle immense Sale ai piani superiori vengono allestite meravigliose mostre d’arte organizzate dalla Sovrintendenza ai Beni Culturali. Noi abbiamo visitato la mostra di Giuseppe Agnello che ci ha fortemente impressionato per il suo grande impatto visivo.

Negli allestimenti, attraverso i Saloni della Torre, Agnello mostra la figura umana ( utilizzando spesso modelli in carne e ossa ) esprimendo con scenografie suggestive il legame tra l’uomo e la terra, le difficoltà della vita, la condizione dei migranti, la transumanza, il sogno e il desiderio di Icaro.

Immagine della mostra di Giuseppe Agnello e targa di Andrea Camilleri
Immagine della mostra di Giuseppe Agnello e targa di Andrea Camilleri

E’ questa una Mostra che vi consigliamo di non perdere e vi invitiamo comunque a visitare questa struttura che promette di diventare con il suo “Museo del Mare” un punto di riferimento nella visita turistica della città di Porto Empedocle.

La nostra Sosta Camper per la visita di Agrigento:
PUNTA PICCOLA PARK / SCALA DEI TURCHI
PORTO EMPEDOCLE – Viale Mediterraneo, 20
info +39347 5298525 – +39347 5298526


Cosa ne pensi di questo post ? E’ stato utile ?
Se l’articolo ti è piaciuto condividilo con i tuoi amici attraverso i social media

Puoi anche lasciare un commento nel box che trovi qui sotto. Nulla è peggio della sensazione di parlare ad una platea invisibile o in una stanza vuota. La sezione commenti sul nostro blog è molto importante per noi ed il posto perfetto per farci semplici domande, dirci cosa ti piace e cosa non ti piace, se manca qualcosa oppure semplicemente condividere con noi i tuoi pensieri e le tue esperienze. Buona Vita da Pier e Amelie

Leave a Reply

Translate »