Sosta libera in camper sulla rotta degli Haut Pays Varois

with No Comments

Oggi vi segnaliamo alcuni villaggi che si collocano nella parte alta del dipartimento del Var. Sono infatti definiti gli “Haut Pays Varois” Tra questi la nostra sosta preferita è stata a [ Tourtour ] definito il “villaggio arroccato nel cielo” per il favoloso panorama che si abbraccia dall’alto della sua collina. I tramonti nelle limpide sere di questa tarda primavera sono davvero indimenticabili, così come l’atmosfera piacevolmente rilassata e tipicamente provenzale di questi territori.

Mappa degli Haut Pays Varois
Mappa degli Haut Pays Varois

E poi meritano una visita i suoi edifici medievali, raccolti intorno alla piazza principale, ricca di ristorantini di charme. E ancora le sue stradine lastricate e le numerose fontane alimentate da un intrico di ruscelli che corrono attraverso il borgo. Il panorama davvero unico sulla montagna di Ste-Victorie, fu uno dei soggetti preferiti nei dipinti di Cézanne.

Uno scorcio panoramico nel villaggio di Tourtour
Uno scorcio panoramico nel villaggio di Tourtour

 

Itinerario in bicicletta:

da Tourtour percorrete in bicicletta un itinerario ad anello che segue la panoramica D77 in lieve discesa per visitare Aups. Meno interessante e più trafficata la D557 che raggiunge Villecroze. Da qui consigliamo di risalire per 5km la D51 in media pendenza.


La cittadina di Aups si trova alle porte delle famose [ GORGES DU VERDON ] ed è rinomata come capitale del tartufo nero. E’ una “città di carattere” con la sua grande vecchia piazza e le rovine di un antico castello. Per gli appassionati può valere la visita il Museo dedicato a Simon Segal e altri pittori parigini, ospitato in un ex convento di monache Orsoline.

Ad Aups non ci risulta possibile la sosta in camper. Esiste però un punto di camper-service a pagamento presso l’Intermarchè ( GPS: 43.616084N, 6.219171E )

In questi giorni siamo fermi a [ Villecroze ], una piccola cittadina circondata da verdi colline coperte di pini che ha come sfondo naturale una serie di grotte poste su due livelli. I signori del posto, nel XVI secolo trasformarono queste caverne in dimore, oggi conosciute come le Grotte Troglodite.

Le stradine dell’antico villaggio con la sua serie di arcate e i resti del castello feudale conferiscono alla cittadina un sapore medievale. Una sosta davvero piacevole che vi consigliamo di considerare nei vostri prossimi itinerari in camper. Buona Strada !

Le famose grotte troglodite di Villecroze
Le famose grotte troglodite di Villecroze

 

Avvertenze


Le cose cambiano nel tempo: le soste gratuite diventano a pagamento, i prezzi aumentano, le aree di sosta cambiano gestione o chiudono, la qualità dei servizi migliora o diventa più scadente. I parcheggi in cui fermarsi con il camper ( le cosiddette soste “tollerate” ) vengono banditi dai comuni. Ci sono periodi dell’anno ( normalmente in alta stagione ) in cui non è possibile fermarsi in sosta libera in alcune delle località descritte ( verifica sempre la data in cui abbiamo visitato la sosta )


Cosa ne pensi di questo post ?

E’ stato utile ?

Sei stato anche tu da queste parti e vuoi segnalare qualcosa di utile ai nostri lettori ? Qualcosa è cambiato nel frattempo oppure hai riscontrato degli errori o delle imprecisioni ?

Puoi lasciare un commento nel box che trovi qui sotto e se l’articolo ti è piaciuto ti chiediamo di condividerlo con i tuoi amici attraverso i social media.

La sezione commenti sul nostro blog è molto importante per noi ed è il posto perfetto per fare domande, dire cosa ti piace e cosa non ti piace, se manca qualcosa oppure raccontare le tue esperienze e le tue emozioni. Buona Vita da Pier e Amelie

Leave a Reply

Translate »