Sosta libera in camper lungo la Costa Ártabra. Scopri con noi la Praia de Doniños

with No Comments

Il Ria di Ferreol penetra all’interno del continente con il profilo di una spada affilata. Le sue punte più occidentali sono il Cabo Prioriño e la Punta do Segaño. La forma privilegiata di questa Ria, un porto naturale al riparo dalla furia dell’Oceano Atlantico fu scelta dalla flotta spagnola nel 17° secolo e divenne un importante centro di costruzione navale. Non lontano da Ferrol, a La Graña, è installata una base oceanica per sommergibili.

Nei secoli fu necessario costruire numerosi castelli a protezione di questa strategica insenatura: San Carlos, San Cristobal, San Felipe and A Palma. Di questi il Castello di San Felipe è aperto al pubblico tutto l’anno e permette di ammirare una delle migliori fortezze militari dell’epoca e di contemplare la riva opposta e l’intera insenatura.

Amelie corre sul sentiero di costa

 

L’angolo nord-ovest della costa Galiziana è conosciuto come Costa Ártabra. Si tratta di un centinaio di chilometri che offrono le più spettacolari combinazioni di terra e oceano con estuari, spiagge con dune e lagune costiere e alcune tra le scogliere più alte d’Europa.

A soli 10km dal Castello di San Felipe si incontra la prima spiaggia “selvaggia” della costa, la Praia de Doniños dove ci siamo fermati per qualche giorno ( GPS: 43.503902, -8.316727 ) All’interno, protetta dalla sabbia si può ammirare la laguna de Doniños, paradiso per gli appassionati di bird-watching

DOVE SI TROVA LA SOSTA

STATO: Spagna ( Scopri tutti i nostri itinerari )
REGIONE: Galizia
PROVINCIA: A Coruña
COORDINATE GPS: 43.503902 , -8.316727
ACCESSO: Camino Lobartz
INDICAZIONI STRADALI: Segnalato ( Praia )

Proveniendo da Ferrol, lungo la CP-3608 la spiaggia è segnalata da diversi cartelli. Sul posto un grande pannello indica il divieto di sosta notturna per Camper e Roulottes. Noi ci siamo fermati comunque per la notte in compagnia di una decina di furgoni e non abbiamo avuto problemi con la polizia locale. In alta stagione non possiamo assicurarvi che questa sosta sia tollerata. La posizione è notevole, a pochi passi dalla spiaggia e con vista panoramica su tutta la baia.


Qui sotto puoi esplorare nel dettaglio con Google Maps la località di cui ti stiamo parlando. Se imposti la modalità “Street View” puoi visualizzare le strade e il panorama circostante…una figata, no ?

SERVIZI ESSENZIALI

Nessun servizio di CS ( Camper Service ) sul posto. Acqua presso una fontanella all’ingresso della spiaggia. Il blocco dei bagni pubblici era ancora chiuso all’epoca della nostra visita.Sul posto è presente una splendida area picnic con barbecue e giochi per bambini

Furgone in sosta libera. Occhio ai tavolini…

Il parcheggio per la sosta è immenso, disposto su più livelli. Nessun problema di accesso anche per mezzi di grandi dimensioni e con rimorchio al seguito. La superficie di sosta è delimitata da righe bianche per sole auto, ma è possibile parcheggiare con lo sbalzo sul prato per non occupare più di un posto.

In bassa stagione però il parcheggio risulta pressochè vuoto e non ci sono problemi per la sosta anche per mezzi di grandi dimensioni e con rimorchio al seguito. Purtroppo il parcheggio è ovunque in pendenza e richiede l’utilizzo dei cunei per livellarlo.

L’area è molto pulita, ordinata. Ricordiamo sempre che campeggiare all’esterno o intorno al vostro camper è sempre proibito oltre che malcostume da evitare. In particolare questo non è un parcheggio riservato ai camper e lo si condivide anche con le “normali” autovetture, dunque il decoro e un corretto e civile comportamento sono davvero auspicabili

Il nostro camper in sosta

SICUREZZA

L’area in generale è molto tranquilla e silenziosa ma si affolla di surfisti e bagnanti nel fine settimana o in alta stagione. Come sempre consigliamo di non lasciare in camper beni di valore e avere sempre con voi un cellulare per chiamate di emergenza/soccorso. La sera sull’area non è presente alcun tipo di illuminazione. In questa stagione la sosta risulta praticamente priva di camper in sosta ( fatto salvo alcuni furgonati )

La nostra personale esperienza indica l’area decisamente sicura e tutte le segnalazioni che abbiamo verificato sono positive al riguardo. Valgono comunque sempre le regole del buonsenso per la sosta libera

Pannello di divieto posto in prossimità della spiaggia

Gli amici sportivi non avranno che l’imbarazzo della scelta. Questo “spot” è ideale per la pratica del surf da onda e del bodysurf oltre a windsurf e kitesurf ( non ci sono corridoi di regolamentazione per l’uscita ) | E’ possibile raggiungere la laguna passeggiando lungo la spiaggia oppure seguire un percorso su passerelle in legno.

Il nostro consiglio: seguite lo splendido sentiero di costa, ben indicato ( Segnaletica GIALLO-BIANCA ) che con una passeggiata poco impegnativa ( o una bella corsa come abbiamo fatto noi ) vi condurrà al “miradouro di San Xurxo”. La spiaggia omonima di fronte a voi è un gioiello lungo due chilometri a forma di conchiglia con fine sabbia bianca. E’ una delle spiagge preferite dai locali durante l’estate e dunque molto affollata in quel periodo. Ma fuori stagione vi regalerà passeggiate solitarie di grande suggestione.

Avvertenza

Le località descritte in questo articolo sono state visitate nel periodo di Maggio del 2018

Le cose cambiano nel tempo: le soste gratuite diventano a pagamento, i prezzi aumentano, le aree di sosta cambiano gestione o chiudono, la qualità dei servizi migliora o diventa più scadente. I parcheggi in cui fermarsi con il camper ( le cosiddette soste “tollerate” ) vengono banditi dai comuni. Ci sono periodi dell’anno ( normalmente in alta stagione ) in cui non è possibile fermarsi in sosta libera in alcune delle località descritte

Cosa ne pensi di questa segnalazione ?
E’ stata utile ?

Tienici aggiornato e segnalaci eventuali errori di compilazione, imprecisioni o variazioni nelle caratteristiche della sosta descritta. Il tuo aiuto è fondamentale per tutti gli amici camperisti e in generale per la comunità di fulltimers che vive e viaggia “on the road” !

Leave a Reply

Translate »