A spasso per le vie di Sciacca

with 2 Comments

Vista da lontano Sciacca sembra essere sopraffatta dal Monte San Calogero che con le sue famose “stufe vaporose”, dove l’aria raggiunge i 40°, ha contribuito alla fama di questa località termale grazie anche alla qualità delle sue acque, utilizzate sin dalla preistoria.

I Romani le chiamarono Terme Salinuntine e sono le più antiche della Sicilia. La leggenda dice che siano state costruite dal mitologico architetto Dedalo. Noi non ci siamo fermati a godere delle prodigiose qualità curative di queste acque ma ci siamo limitati ad ammirare il meraviglioso panorama sulla costa che si ammira dall’ingresso principale.

In seguito, con la dominazione Araba, Sciacca si sviluppò rapidamente in una fiorente città. Tracce della cultura Araba di questo periodo si possono ammirare nei quartieri del vecchio Rabato e della Giudecca, con i loro vicoli ciechi e labirinti di cortili terrazzati.

Lasciato il nostro camper nell’ampio piazzale gratuito del porticciolo turistico, ci incamminiamo lungo la ripida scalinata che conduce in Piazza Angelo Scandallato, il cuore della città.

Il centro storico di Sciacca è ricco di monumenti di notevole interesse architettonico. La città fu infatti fortificata dai Normanni, che subito si resero conto della sua importanza strategica per il controllo delle rotte dei commerci. Negli anni le fortificazioni si ampliarono e stratificarono sempre di più e oggi se ne possono ancora ammirare i resti, passeggiando lungo le mura di Vega. In Piazza Sturzo ammiriamo una delle porte di ingresso della città, che conserva ancora intatte gli originali battenti in legno.

Una chiesa a Sciacca

Camminando lungo Corso Vittorio Emanuele raggiungiamo il Palazzo Steripinto, costruito nel 1501 in stile Gotico-Catalano, caratterizzato da una facciata decorata con cuspidi. Nella piazzetta ci avvicina un simpatico signore che tra i vari aneddoti ci racconta del significato siciliano della parola “cornutazzo”. Non potevamo evitare di registralo e mandarlo su youtube !

A pochi passi troverete la bella Chiesa di Santa Margherita, che riusciamo a visitare ( occorre tener presente che la maggior parte delle Chiese sono aperte solo negli orari del culto ) Entriamo attraverso lo splendido portale gotico che conduce all’interno, meravigliosamente ornato di stucchi e decorazioni del 1600. Di fianco, nella Piazza del Carmine possiamo ammirare la facciata incompiuta dell’omonima chiesa, una delle più antiche della città ( fondata nel 1089 )

Insomma, passeggiare tra le vie di questa cittadina è davvero piacevole e rilassante e vi consigliamo di chiedere informazioni presso l’ufficio relazioni con il pubblico del Comune dove troverete personale davvero competente e disponibile.

Chiudiamo la giornata con una buona granita che consumiamo al Bar Roma di Aurelio, un’istituzione del posto segnalato su tutte le più prestigiose guide turistiche e gastronomiche che oltre ad offrirci la sua specialità al limone ci ha anche regalato i famosi limoni che utilizza nelle sue granite.

Per ultimo, due passi sulla banchina del porto commerciale dove sono attraccati gli oltre 140 pescherecci, la flotta più consistente dell’agrigentino che raccolgono qualcosa come 25/30 tonnellate di pescato al giorno !

Porto di pesca a Sciacca

Vi ricordiamo che se capitate da queste parti nel periodo di Carnevale, non potete mancare il famosissimo e antico Carnevale di Sciacca, chiamato anche “senza transenne” perchè chiunque può partecipare alla festa liberamente.


Cosa ne pensi di questo post ? E’ stato utile ?
Se l’articolo ti è piaciuto condividilo con i tuoi amici attraverso i social media

Puoi anche lasciare un commento nel box che trovi qui sotto. Nulla è peggio della sensazione di parlare ad una platea invisibile o in una stanza vuota. La sezione commenti sul nostro blog è molto importante per noi ed il posto perfetto per farci semplici domande, dirci cosa ti piace e cosa non ti piace, se manca qualcosa oppure semplicemente condividere con noi i tuoi pensieri e le tue esperienze. Buona Vita da Pier e Amelie

2 Responses

  1. diegol1967
    | Reply

    CIAOOO, che Spettacolo Ragazzi! BUON proseguimento Diego

  2. mimma
    | Reply

    L’assidua visitatrice notturna. Ciao ragazzi, buon proseguimento! Mimma

Leave a Reply

Translate »