ROAMING EUROPEO PER FULLTIMER: ATTENTI ALLE TRAPPOLE !

ROAMING EUROPEO PER FULLTIMER: ATTENTI ALLE TRAPPOLE !

Da un nostro sondaggio fra amici, parenti e in generale tutti coloro che ci conoscono è emerso che non molti sanno esattamente come comportarsi con il loro cellulare per quanto riguarda le chiamate da e verso l’estero. Stiamo parlando del famigerato “ROAMING” che dal 15 giugno di quest’anno non dovrebbe più spaventarci ma che ad oggi può riservare ancora spiacevoli sorprese.

La regola attuale, voluta dalle istituzioni europee, indica che per i 28 paesi dell’Unione Europea ( compresa per ora anche l’Inghilterra ) è possibile chiamare, mandare sms e navigare su internet ovunque ci troviamo con la stessa tariffa applicata in patria.

Finalmente anche per noi fulltimers è possibile chiamare e ricevere telefonate viaggiando “on the road” in giro per l’Europa senza dover più ricorrere a “stratagemmi” come Skype o all’acquisto di Sim Locali e mantenere “per sempre” il nostro numero di cellulare !

SCATTANO LE TRAPPOLE !

Attenzione perchè i contratti degli operatori telefonici citano: potrai chiamare, inviare SMS e navigare senza alcun sovrapprezzo, nel rispetto delle condizioni di utilizzo corretto previste dall’articolo 4 del Regolamento UE 2016/2286. L’utilizzo delle offerte nazionali nei Paesi dell’Unione Europea senza sovrapprezzo sarà consentito nell’ambito di viaggi occasionali e nel rispetto dei parametri stabiliti dal Regolamento.

Il Regolamento UE 2016/2286 indica che la nostra presenza sul territorio nazionale dovrà essere prevalente rispetto a quella in Europa e l’utilizzo della SIM in roaming effettuato nell’arco di 4 mesi dovrà essere inferiore al 50% del traffico incluso nella nostra offerta.

Gli operatori “possono” monitorare questo arco di tempo e intervenire bloccando l’offerta della nostra Sim e imporre costi extra alle nostre tariffe

Siate Affamati, Siate Folli. Ma Attenzione Alle Fregature Del Roaming !
Siate affamati, siate folli. Ma attenzione alle fregature del roaming !

COSA FARE SE L’OPERATORE CI CONTATTA

E’ possibile “tentare” di dimostrare all’operatore che si hanno legami forti con entrambi i paesi ( quello in cui è intestata la SIM e quello in cui la utilizziamo in modo prevalente ) come nel caso di uno studente che si trovi all’estero per studio per una durata superiore ai 4 mesi. Ma sono casi limite. Per i nomadi fulltimers questo non può funzionare.

Non è chiaro se, cambiando spesso paese come accade nel nostro caso ( in particolare Francia, Spagna e Portogallo ) queste norme si “resettino” ogni volta che varchiamo il confine. Lo verificheremo nei prossimi mesi

IN ITALIA FACCIAMO ECCEZIONE

Come sempre da noi le cose sono più complicate e lo abbiamo scoperto sulla nostra pelle. Abbiamo acquistato per la prima volta, proprio per “approfittare” della nuova legge sul roaming, una SIM VODAFONE RICARICABILE. Il coso era allettante: 7€ per 1000 minuti, 1000 SMS e 7GB

Tra l’altro si trattava di un’offerta “nascosta” come spesso accade ( magari ne parleremo in un prossimo post ), cioè una tariffa che non trovate sul sito ufficiale e nemmeno potete chiederla per telefono o in negozio. Vi arriva un SMS e potete attivarla entro un tempo limite di qualche giorno…

Attiviamo la SIM e partiamo per l’estero convinti di aver fatto un buon affare, almeno per i primi 4 mesi ( poi si vedrà…) Ma dopo qualche settimana di utilizzo ecco che la VODAFONE ci comunica che abbiamo esaurito il traffico internet disponibile. Se vogliamo proseguire con la navigazione in rete ci verrà applicata una tariffa di 0.77c/MEGA ! Un costo assolutamente folle ( provate a fare due calcoli…)

OCCHIO ALLE FREGATURE !

Scopriamo così che VODAFONE e altri operatori italiani nel caso di determinate offerte ( come la nostra ) applicano una riduzione del traffico adducendo “presunti costi” di gestione. E così il nostro traffico internet da 7GB è stato limitato ad 1.5GB/mese

Attenzione dunque, perchè a seconda dei GB della vostra offerta verrà ridotto in proporzione il traffico disponibile all’Estero !

Questo accade non solo per le “offerte speciali”. Se usufruite in patria di molti GB ( di solito dagli 8GB in su ) potrebbero ridursi drasticamente all’Estero. Ogni compagnia telefonica si comporta però in modo diverso e vi invitiamo a leggere attentamente il contratto che vi viene proposto. Abbiamo verificato che nei negozi che vendono le sim dei vari operatori gli stessi impiegati non sono correttamente informati su quello che succede all’estero con le TARIFFE e i CONTRATTI che vengono proposti. O, se vogliamo pensar male…non vogliono dirci tutta la verità…

Schiavi Dello Smartphone, Attenzione Al Roaming !
Schiavi dello smartphone, attenzione al roaming !

ATTENZIONE AGLI OPERATORI MOBILI VIRTUALI

Alcuni operatori come TISCALI, FASTWEB e POSTEMOBILE hanno ricevuto dalla Commissione Europea una deroga di un anno al Roaming in quanto non sarebbero in grado di sostenerne i costi di gestione ( di norma si tratta sempre della navigazione sul WEB ) | Alcuni di loro come FastWeb e PosteMobile concedono soltanto un GB di traffico all’estero. Ma cosa succederà alla scadenza della deroga ( Giugno 2018 ) ? Prima di fare un contratto a lunga scadenza cercate di scoprirlo…


Cosa ne pensi di questo articolo ? E’ stato utile ?

Se vuoi aggiungere qualcosa, darci dei consigli o far sentire la tuo opinione o esperienza in proposito ti invitiamo a scriverci e a confrontarti con noi

Puoi lasciare un commento nel box che trovi qui sotto e se l’articolo ti è piaciuto ti chiediamo di condividerlo con i tuoi amici attraverso i social media.

La sezione commenti sul nostro blog è molto importante per noi ed è il posto perfetto per fare domande, dire cosa ti piace e cosa non ti piace, se manca qualcosa oppure raccontare le tue esperienze e le tue emozioni. Aspettiamo con ansia il tuo contributo !



1 thought on “ROAMING EUROPEO PER FULLTIMER: ATTENTI ALLE TRAPPOLE !”

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *


Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie Maggiori Informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close