Raggiungere le CANARIE in camper

Raggiungere le CANARIE IN CAMPER: tutto ciò che DEVI SAPERE

Raggiungere le Canarie in camper è sicuramente il sogno di molti fulltimers e di molti amici camperisti. Le isole del  famoso arcipelago immerso nell’Oceano Atlantico attraggono ogni anno milioni di visitatori da ogni parte del mondo ma non sono molti coloro che le raggiungono in camper.

I motivi principali sono soprattutto il costo della traversata verso le isole e degli spostamenti nell’arcipelago oltre alla distanza chilometrica da percorrere via terra per imbarcarsi.

Se stai pensando di trascorrere da queste parti soltanto una breve vacanza mordi e fuggi allora di sicuro non c’è spazio per il tuo amato camper. Molto meglio prendere un volo low-cost , noleggiare una vettura e godersi le isole con maggiore libertà.

Se invece hai tempo a disposizione e vuoi godere di un clima mite in qualunque periodo dell’anno, spiagge da sogno, natura incontaminata, sport e tanto divertimento allora hai trovato il posto ideale per una lunga permanenza sull’arcipelago.

Escursione in MTB a Lanzarote sullo sfondo dei vulcani

Perchè SVERNARE alle CANARIE ?

Per chi vive in camper come noi l’inverno rappresenta sempre la stagione più difficile da trascorrere “on the road”. Le giornate fredde e le poche ore di luce per far funzionare i pannelli solari sono i nemici numero uno di tutti i fulltimers

La Spagna e il Portogallo ( oltre al Marocco ) sono da sempre le destinazioni privilegiate tra i fulltimers per trascorrere le stagioni più fredde dell’anno, grazie al clima mite e all’accoglienza quasi sempre benevola di questi paesi.

Le cose stanno cambiando velocemente e l’affluenza di camperisti, in continuo aumento ogni anno ha prodotto in molte regioni danni devastanti ( basti pensare all’Algarve in Portogallo e l’Andalusia in Spagna ) e la sosta libera non è più tollerata ovunque come un tempo. Si moltiplicano i divieti di sosta e ogni giorno nascono nuove strutture ricettive a pagamento a costi sempre più elevati.

Da qui l’idea di svernare alle Canarie per scoprire come si vive in camper su queste isole tropicali immerse nell’Oceano Atlantico a pochi passi dalle coste africane, al largo del Marocco. Ci troviamo per intenderci in prossimità del 28° parallelo e dunque alla stessa latitudine delle Hawaii, delle isole Bermuda e dei Caraibi. Niente male…che dite ?

Questo vuol dire clima secco e una temperatura mite tutto l’anno che oscilla tra i 20 e i 27 gradi, quasi totale assenza di piogge, acque turchesi e spiagge incantate. Un vero paradiso per chi vuole trascorrere qui l’inverno in camper

Lanzarote – Lungo la strada per la Cueva de Los Verdes

Raggiungere i porti di IMBARCO

E’ bene cominciare pensando al migliore itinerario per raggiungere i porti di imbarco e valutare i costi/benefici del tratto da percorrere

I principali porti di imbarco sono in Spagna:

  • Da Cadice parte la Acciona Trasmediterránea con un traghetto settimanale ( attualmente il mercoledì ) diretto a Santa Cruz de Tenerife (48 ore ) con scalo a Lanzarote (31 ore ) e Las Palmas de Gran Canaria (39 ore)
  • Da Huelva parte la Naviera Armas con un traghetto settimanale diretto a Lanzarote ( 32 ore ) e Santa Cruz de Tenerife (36 ore )

Per raggiungere Cadice noi abbiamo scelto di partire da Genova con la compagnia Grandi Navi Veloci utilizzando la tratta Genova – Tangeri ( con scalo a Barcellona ) per evitare un lungo e trafficato tratto di strada da percorrere in camper.

Fatti due conti, se partiamo da Genova diretti a Barcellona, sono circa 835 km di autostrada ( con i carissimi pedaggi francesi ) o circa 1000 km da percorrere evitando le autostrade, ma che richiedono molto tempo e pazienza ( basti solo pensare alla lenta e trafficata via Aurelia ! )

Per noi il costo del traghetto da Genova è stato di 188€ per due persone con camper ( lunghezza 7.15m ) e due posti a sedere in poltrona. Piuttosto “conveniente” ma soprattutto comodo visto il costo dei pedaggi e del carburante in Italia e in Francia. Il tempo di traversata è di circa 20h e si risparmia anche sullo “stress di guida” e la stanchezza, fattori da tenere sempre in conto.

Una volta raggiunta la Spagna i porti da cui salpano le navi dirette alle isole Canarie sono quello di Cadice e quello di Huelva, ormai al confine con il Portogallo. Se sbarchi a Barcellona ti restano circa 1100 chilometri da percorrere via terra per raggiungere il porto più vicino ( Cadice ) e se hai un pò di tempo ti consiglio alcune soste lungo il tuo percorso

GENOVA – In attesa di imbarco per BARCELLONA


Qualche nota dolente…

Le procedure di imbarco al porto di Genova sono state lunghissime. Tenete conto che la compagnia richiede espressamente che si raggiunga la banchina almeno due ore prima della partenza ( ovviamente pochi rispettano questa direttiva ) 

Ci siamo presentati con il dovuto anticipo ed eravamo anzi i primi della fila, ma ci siamo imbarcati per ultimi e con quasi tre ore di ritardo ! Purtroppo abbiamo scelto la tratta Genova – Barcellona -Tangeri e nonostante non fossimo in periodo di vacanza o di feste natalizie la presenza di stranieri diretti in Marocco era altissima. La logistica per imbarcare le auto e i furgoni ( carichi all’inverosimile di mercanzia ) è stata disastrosa con auto ferme a bloccare le corsie, mezzi che non partivano e venivano letteralmente spinti in stiva a forza di braccia o col muletto ( ma la sicurezza in caso di emergenza dove sta ? ) 

Abbiamo parcheggiato nella stiva salendo una ripida rampa in retromarcia ( con il rischio di bruciare la frizione ) facendo manovre ardite per trovare posto a bordo. Stipati come come sardine, senza quasi lo spazio per scendere. Devo dire un servizio come raramente ci era capitato di trovare a bordo di un traghetto. 

Abbiamo scelto di non prendere la cabina per la notte e abbiamo commesso l’errore di non avere con noi almeno una coperta. A bordo la temperatura era davvero fredda a causa della forte aria condizionata ( a fine ottobre ! ) e i posti che ci avevano assegnato in poltrona era ovviamente occupati da famiglie numerose e bagagli a non finire. 

Riti di preghiere, televisioni accese e profondo russare hanno fatto da sottofondo alla nostra traversata notturna. Insomma tutti i benefici di una rilassante crociere sono sfumati. Non commettete il nostro stesso errore ! Scegliete almeno una cabina per il viaggio.

Prenotare il traghetto a PREZZO SCONTATO

Nell’era di internet acquistare un biglietto online è diventato un gioco da ragazzi,  ma ottenere un prezzo scontato non è sempre cosa facile e richiede un piccolo sforzo in più.

La prima cosa da fare è simulare un preventivo online direttamente sul sito della compagnia con la quale intendi navigare. Compila attentamente tutti i campi richiesti: numero di passeggeri, periodo di partenza, destinazione, lunghezza del tuo mezzo e sistemazione richiesta ( poltrona, cabina, pasti inclusi…etc etc. ) e fatti un’idea sul costo del viaggio.


Qualunque sia la vostra destinazione, il costo del traghetto per le Canarie non cambia !


Per darti un’idea…
Noi siamo partiti a fine ottobre con un camper da 7.15 metri ( abbiamo indicato 7m nel form ) e abbiamo prenotato per due persone una cabina con pasti inclusi ( 4 pasti a testa a self-service ) La nostra destinazione: Lanzarote ( l’isola più vicina in ordine di arrivo ) | Il preventivo della compagnia per la tratta di sola andata è stato di 993.75€

Una cifra piuttosto importante, non credi ? Per ottenere uno sconto c’è soltanto una cosa da fare. Iscriversi ad un’associazione locale di camperisti

Il nostro preventivo online con Trasmediterranea

Iscriversi ad una ASSOCIAZIONE di camperisti

Ci sono tre associazioni con le quali è possibile ottenere i biglietti per le Canarie a prezzo scontato:

L’associazione La Paca è quella che abbiamo scelto per viaggiare con  Acciona Trasmediterránea e lo sconto che abbiamo ricevuto sul prezzo del traghetto ( solo andata, vedi preventivo proposto qui sopra ) è stato pari al 45% sul prezzo del biglietto. Dunque il nostro viaggio verso le Canarie è costato 550€ per la sola tratta di andata.

Ti consigliamo di consultare il loro sito internet e di leggere attentamente il regolamento e le procedure di associazione. Puoi scrivere direttamente alla segreteria per maggiori informazioni: le risposte sono precise e veloci. Hanno sempre risposto in maniera cordiale a tutti i nostri dubbi.

CADICE. In attesa di imbarcare il nostro camper per le Isole Canarie

L’associazione Acat-Tenerife è stata la prima che abbiamo contattato via email più volte ma non abbiamo mai ricevuto risposta. Non abbiamo in seguito tentato un approccio telefonico poichè ci è sembrata poco seria nel gestire le comunicazioni online !

Per ultima indichiamo la Acral Lanzarote che ci è stata segnalata da un amico e che non conosciamo personalmente. Sappiamo che anche in questo caso si possono ottenere forti sconti ma non abbiamo mai contattato l’associazione.


Non tratteremo in questo articolo ma in un post dedicato l’intera procedura per iscriversi a La Paca, prenotare il biglietto e richiedere lo sconto. Non è cosa difficile ma per certi versi piuttosto macchinosa e occorre un pò di pazienza ma alla fine il risparmio è davvero importante !


Seguici su Youtube !

Se hai trovato interessante questo articolo allora iscriviti al nostro CANALE YOUTUBE dove troverai informazioni e consigli pratici per la SOSTA LIBERA in camper alle Canarie. E tante altre destinazioni in giro per l’Europa oltre a consigli pratici per vivere “ON the ROAD” !

 

Cosa ne pensi di questo post ?
E’ stato utile ?

Sei stato anche tu alle Canarie e vuoi segnalare qualcosa di utile ai nostri lettori ? Qualcosa è cambiato nel frattempo oppure hai riscontrato degli errori o delle imprecisioni nel nostro articolo ?

Conosci qualche altra Associazione di camperisti dove è possibile richiedere lo sconto per imbarcarsi verso le Canarie ?

Puoi lasciare un commento nel box che trovi qui sotto e se l’articolo ti è piaciuto ti chiediamo di condividerlo con i tuoi amici attraverso i social media.

La sezione commenti sul nostro blog è molto importante per noi ed è il posto perfetto per fare domande, dire cosa ti piace e cosa non ti piace, se manca qualcosa oppure raccontare le tue esperienze e le tue emozioni. Aspettiamo con ansia il vostro contributo !

2 Responses

Vuoi lasciare un commento ?

Your email address will not be published. Required fields are marked *