Le spettacolari gole del Verdon e le migliori soste in camper della zona

with No Comments

Uno spettacolo della natura unico in Europa, le Gorges du Verdon sono un immenso e magnifico canyon che si sviluppa tra la regione del Var e le Alpes de Haute-Provence.

E’ il risultato dell’erosione attraverso i millenni del fiume Verdon, maestoso fiume dalle acque color smeraldo il quale ha creato gigantesche falesie di roccia calcarea. Su queste pareti ormai celebri ogni anno si affacciano scalatori e free-climbers da ogni parte del mondo. Uno spettacolo nello spettacolo poter ammirare dall’alto questo panorama vertiginoso punteggiato da atleti che volteggiano sulla roccia.

Tutto intorno splendidi villaggi provenzali fanno da sentinella a questo gigante di pietra. Oggi vogliamo raccontarvi questa meraviglia con gli occhi del camperista che per la prima volta passa da queste parti.

Il versante Nord ( la cornice bassa )

Per chi proviene dall’Italia, il primo villaggio che si incontra è Castellane, vera porta d’ingresso del Parco Naturale del Verdon. Noi ci siamo arrivati percorrendo da Grasse la famosa Route Napoléon ( N85 ), la strada seguita da Napoleone nel 1815 per tornare a Parigi dopo la fuga dall’Elba.

Castellane è un piccolo, delizioso villaggio sormontato da uno sperone roccioso alto 184 metri sul quale fu eretta nel XII° secolo la cappella di Notre-Dame du Roc che domina l’intera vallata. Numerosi, interessanti musei sono presenti nella zona come quello, particolare, dedicato alla storia della Citroën, il museo della Resistenza e quello dedicato alle sirene e ai fossili che ci racconta com’era Castellane circa 40 milioni di anni fa.

L’ufficio del turismo è un ottimo punto di partenza per avere tutte le informazioni sul Grand Canyon del Verdon, in particolare sul meteo della zona ( attenzione ai temporali improvvisi ) e sulla pianificazione del vostro soggiorno da queste parti. Se siete sportivi qui troverete pane per i vostri denti, con la possibilità di organizzare ogni genere di attività o di escursione.

Dove sostare a Castellane
  • Per la sosta potete fermarvi nel parcheggio a pagamento “La Boudousque” ( 6.5€/24h con servizi di Camper Service ) con sosta consentita max 48h e spazio per circa 30 camper ( impossibile l’accesso il sabato mattina dal 14/07 al 15/08 a causa del mercato ) ( GPS: 43.846129N, 6.515337E )
  • Per chi invece preferisce la sosta in mezzo alla natura segnaliamo una nuova area privata  ( GPS: 43.8585N, 6.50284E ) poco distante dal parcheggio del supermercato Casinò ( troverete qui il cartello che vi indica la direzione ) al prezzo di 5.5€/24h con servizi ( corrente 3€ )

La strada panoramica D952 è percorribile in camper ma occorre procedere con una certa prudenza. La sue curve sinuose e i passaggi attraverso gallerie rocciose vi ripagheranno con panorami mozzafiato. Il periodo migliore per visitare questa zona va dalla tarda primavera fino all’autunno. Il tour completo delle gole si dipana per circa 113 chilometri.

Sosta camper al Point Sublime nel Grand Canyon del Verdon
Sosta camper al Point Sublime nel Grand Canyon del Verdon

Noi ci siamo fermati a Point Sublime ( GPS: 43.79412, 6.39935 ), dove è possibile parcheggiare su alcuni piazzali sterrati per ammirare le gole da uno spettacolare viewpoint a 180 metri di altezza. Da qui due sentieri conducono in fondo al canyon e vi consentiranno di seguire il corso del fiume.

Munitevi di lampada tascabile o di una torcia frontale per attraversare in sicurezza alcune gallerie scavate nella roccia e non illuminate. Si cammina costeggiando il Verdon a pochi metri dalle sue rive e il paesaggio della rocce erose dalle acque è stupefacente ( chiedete all’ufficio del turismo la mappa per l’escursione nelle gole ) In questa zona potrete avvistare anche numerosi falchi che sono stati reintrodotti alla fine degli anni ’90 dopo la loro improvvisa scomparsa.

Se state percorrendo la cornice bassa ( il lato nord delle gole ) allora l’unico villaggio che incontrerete lungo la strada fino alla fine del canyon è quello di La-Palud-sur-Verdon dove è possibile sostare e fare camper service presso il “Camping municipal le Grand Canyon” ( GPS: 43.780154N, 6.348664E )

Qui è possibile organizzare una discesa in rafting o in kayak oppure percorrere in bicicletta o in moto lo spettacolare circuito ad anello della Route des Crêtes, che corre lungo la D23 per 23 chilometri a strabiombo sulle gole. Vi attendono 14 belvedere mozzafiato posti lungo una strada da percorrere con le dovute cautele !

Al termine delle gole la strada si affaccia sul lago artificiale  del Barrage de Sainte-Croix e in breve  incrocia la bella Moustiers-Sainte-Marie, villaggio classificato tra i più belli di Francia. La sua posizione lascia senza fiato, sospesa sul bordo roccioso di un dirupo. Un sentiero tortuoso conduce dal centro cittadino alla cappella di Notre-Dame-de-Beauvoir ( XII° secolo )

Amelia e sullo sfondo la chiesa di Moustiers-Sainte-Marie
Amelia e sullo sfondo la chiesa di Moustiers-Sainte-Marie

E’ questa una popolare meta turistica, molto affollata d’estate sia per la bellezza della sua location sia per le sue famose ceramiche di maiolica, conservate presso il Musée de la Faïence. Ottime riproduzioni le potete acquistare in città. L’area di sosta è proprio sotto al paese ( GPS: 43.84361N, 6.21874E ) ed è gratuita durante il giorno, a pagamento la notte ( 6€ )

Il Lac de Ste-Croix nasce nel 1974 con lo sbarramento del Verdon. Oggi è un importante polo acquatico per il divertimento in famiglia e la pratica di tutti gli sport nautici: dalla vela al windsurf, dalla canoa al kayak. Tutto intorno troverete campeggi e basi nautiche per il noleggio delle attrezzature. La balneazione è sorvegliata in estate e tutte le imbarcazioni a motore sono vietate. Un luogo ideale dunque per trascorrere una meravigliosa vacanza relax.

Il versante Sud ( la cornice alta )

Dal lago la strada D957 risale il versante sud del Canyon del Verdon raggiungendo i punti più alti e verticali di tutto il nostro itinerario. E’ una strada più facile da percorrere in camper, meno stretta e più tranquilla. Nel villaggio di Aiguines potrete ammirare un bel castello del XVII° secolo e uno splendido panorama sul lago di Ste-Croix. Anche da questo lato numerosi sono i punti panoramici da cui scrutare le gole fino a raggiungere il Pont de l’Artuby, il più alto de’Europa da cui potrete sporgervi per vedere il fiume 250m più in basso !

Trigance è un piccolo villaggio con belle vedute sulle montagne circostanti. E’ anch’esso un buon posto per una sosta e come base per escursioni in bici o in moto nei dintorni. Qui troverete un piccolo parcheggio per camper ( GPS: 43.76018N, 6.44159E ) con camper service gratuito e corrente. Un incaricato comunale passa ad incassare in serata ( 5€ ) D’inverno la sosta è gratuita ( incluso la corrente ) ma senza servizi funzionanti.

Una veduta dal versante sud nel Grand Canyon del Verdn
Una veduta dal versante sud nel Grand Canyon del Verdn
Per maggiori informazioni:

Cosa ne pensi di questo post ? E’ stato utile ?
Se l’articolo ti è piaciuto condividilo con i tuoi amici attraverso i social media

Puoi anche lasciare un commento nel box che trovi qui sotto. Nulla è peggio della sensazione di parlare ad una platea invisibile o in una stanza vuota. La sezione commenti sul nostro blog è molto importante per noi ed il posto perfetto per farci semplici domande, dirci cosa ti piace e cosa non ti piace, se manca qualcosa oppure semplicemente condividere con noi i tuoi pensieri e le tue esperienze. Buona Vita da Pier e Amelie

Leave a Reply

Translate »