Le batterie militari di Los Castillittos: scoprite come si raggiungono

with No Comments

Il tratto meridionale della Costa Calida, nei pressi del Golfo di Mazarrón ospita numerose spiagge e calette deliziose. Si tratta di una delle regioni meno visitate della Spagna, ma spettacolare dal punto di vista naturalistico. Sostiamo nel piccolo villaggio di La Azohia, a soli 24 chilometri da Cartagena, comodamente raggiungibile in scooter, magari percorrendo la tortuosa RM-E22 lungo lo spettacolare Barranco de Peñas Rubias.

Cartina del Golfo di Mazarron, sulla Costa Calida

Se giungete da Cartagena, prima di raggiungere La Azohia, una deviazione sulla destra vi condurrà a Campillo de Adentro da cui si prosegue lungo una strada militare aperta al pubblico. Attenzione ! La strada è stretta ma percorribile in camper ( consigliamo di evitare l’alta stagione e i week-end ) Al termine troverete un piccolo parcheggio dove sostare ( GPS: 37.541063N, -1.12603W )

Dal parcheggio proseguite a piedi per raggiungere le batterie militari di Los Castillitos, abbandonate molti anni fa e dalle quali si può ammirare un panorama meraviglioso sulla costa selvaggia. Le batterie sono in parte visitabili ( munitevi di una potente torcia ) e conservano tra l’altro due dei più grandi cannoni mai costruiti a protezione delle coste spagnole.

Gli incredibili cannoni che proteggevano la costa durante la guerra
Escursione consigliata

Per gli appassionati di trekking consigliamo sicuramente di raggiungere Los Castillitos a piedi, fermandosi in sosta libera a La Azohia ( GPS: 37.56316N, -1.17404W ) | Si tratta di una piccola e tranquilla località di pescatori dove il tonno viene ancora catturato con le antiche tecniche di pesca. Quest’anno il numero di camper rispetto a quattro anni fa, nello stesso periodo, è addirittura quadruplicato. Abbiamo parlato delle possibili soste in questo articolo: Sosta libera nel Golfo di Mazarron

Panorama sul Golfo di Mazarron e La Azohia

L’itinerario che vi consigliamo parte dalla Torre di Santa Elena conosciuta anche come Torre de la Azohia oggi perfettamente restaurata e visitabile. Da qui seguite il sentiero di costa, che vi condurrà verso una serie di calette selvagge e praticamente incontaminate. Tra queste Cala Munoz e Cala Cerrada sono raggiungibili a piedi con deviazioni dal sentiero principale.

Panorama dalla cresta del sentiero

A metà percorso il sentiero si incunea leggermente all’interno lungo vallate selvagge ricche di palme nane tipiche di questa regione. Alcuni tratti del percorso sono leggermente esposti e non sempre ben indicati e i continui saliscendi richiedono comunque un buon allenamento. Giungerete al termine del cammino ad incrociare nel tratto finale la strada militare di cui parlavamo all’inizio dell’articolo. Ancora un piccolo sforzo e potrete ammirare un panorama strepitoso dall’alto delle batterie militari di Los Castillitos.

Un saluto da Pier e Amelie sul sentiero che conduce a Los Castillitos

Ricordiamo che l’escursione è adatta ad un fisico discretamente allenato. I chilometri da percorrere in totale sono circa 16 tra  andata e ritorno. Calcolate almeno sei ore per godere appieno di questa meravigliosa escursione !

 

  • AVVERTENZE
    Le cose cambiano nel tempo: le soste gratuite diventano a pagamento, i prezzi aumentano, le aree di sosta cambiano gestione o chiudono, la qualità dei servizi migliora o diventa più scadente. I parcheggi in cui fermarsi con il camper ( le cosiddette soste “tollerate” ) vengono banditi dai comuni. Ci sono periodi dell’anno ( normalmente in alta stagione ) in cui non è possibile fermarsi in sosta libera in alcune delle località descritte ( verifica sempre la data in cui abbiamo visitato la sosta )

Cosa ne pensi di questo post ? E’ stato utile ?

Sei stato anche tu da queste parti e vuoi segnalare qualcosa di utile ai nostri lettori ? Qualcosa è cambiato nel frattempo oppure hai riscontrato degli errori o delle imprecisioni ?

Puoi lasciare un commento nel box che trovi qui sotto e se l’articolo ti è piaciuto ti chiediamo di condividerlo con i tuoi amici attraverso i social media.

La sezione commenti sul nostro blog è molto importante per noi ed è il posto perfetto per fare domande, dire cosa ti piace e cosa non ti piace, se manca qualcosa oppure raccontare le tue esperienze e le tue emozioni. Buona Vita da Pier e Amelie

Leave a Reply

Translate »