La Valle del Douro: consigli per la sosta libera in camper

Peso da Régua è la porta d’ingresso della Valle del Douro, luogo magnifico dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. Si tratta infatti della più antica regione vinicola demarcata al mondo. La cittadina è la più grande della regione e si affaccia sul fiume Douro.

Nel XVIII secolo, per la sua posizione strategica divenne il principale centro di commercio della Valle. Sebbene poco attraente costituisce un punto di partenza per molti turisti che si imbarcano qui sulle numerose navi da crociera che solcano il fiume. Di sicuro un’esperienza appagante che vale la pena di provare. La cittadina, grazie all’Unione Europea ha ricevuto ingenti finanziamenti e sta decisamente migliorando il suo look.

DOVE SIAMO
Content not available.
Please allow cookies by clicking Accept on the banner
LA SOSTA IN CAMPER

A Peso da Régua si incontriamo ben due aree di sosta gratuita. La prima proprio in centro, di fronte al nuovissimo ufficio del turismo interattivo e a pochi passi dalla bella pista ciclo-pedonale che costeggia il fiume con giardini, tavoli da pic-nic e giochi per bambini. I posti disponibili sono soltanto 4 e dunque spesso risulta al completo. In passato era disponibile anche la corrente gratuita, ma le colonnine sono state distrutte. Nessun servizio di camper service  ( GPS: 41.16261, -7.792455 )

La seconda area, [ SCHEDA ] si trova all’estremità orientale del paese, sotto il bel ponte pedonale. Al momento è già perfettamente fruibile anche se non del tutto completata. Per chi si allaccia alle colonnine con l’elettricità il costo della sosta compreso di CS ( Camper Service ) è di 3€/24h – Non sappiamo se le tariffe cambieranno al completamento dell’opera.

Sosta camper gratuita a Peso de Regua

Non appena lasciamo Peso da Régua, percorrendo la strada nazionale N222 il paesaggio cambia radicalmente. Per chi arriva da Porto comincia il vero è proprio viaggio nella Valle del Douro dove nel corso dei secoli la mano dell’uomo ha scavato le colline trasformandole in uno spettacolo unico al mondo. Le vigne disposte su terrazze a gradoni formano disegni geometrici perfetti se visti a volo d’uccello o dall’alto delle strade tortuose che solcano queste vallate.

Splendido panorama nella Valle del Douro

Dopo circa 12km, svoltiamo sulla M512 in direzione di Tabuaço, raggiungendo poco prima del villaggio la Quinta da Padrela. In Portogallo le Quintas indicano le proprietà terriere con fattoria e qui in particolare le cantine vinicole. La strada per raggiungerla è ottima, tortuosa ma facilmente percorribile e regala scorci e panorami mozzafiato sulle colline circostanti.

La Quinta è stata fondata nel 1985 e si estende su una superficie di 12 ettari, quasi l’equivalente di 12 campi da calcio. Al suo interno oltre alle viti sono piantati ulivi e noci. L’atmosfera che si respira qui è meravigliosa, grazie al panorama bucolico e alla tranquillità assoluta che regna nella vallata, lontani dal centro abitato circa 4km

Casa agricola all’interno della Quinta da Padrela

Abbiamo avuto il piacere di trascorrere un pomeriggio con il proprietario Pedro Francisco che insieme alla moglie e al cognato gesticono con passione questa Quinta. Pedro accompagnia personalmente i visitatori dedicando loro un bene prezioso: il suo tempo. La gentilezza e la cordialità sono un dono innato che al nostro ospite decisamente non mancano.

La degustazione è un’altro momento importante del nostro percorso di visita. Ancora una volta si viene portati per mano e delicatamente accompagnati in un mondo magico: quello dei tipici vini locali. Nella Quinta da Padrela si imbottigliano circa 25.000 bottiglie all’anno che vengono esportate in tutto il mondo. Tra questi citiamo il Padrelinho nelle sue versioni bianco e rosso. I vini sono tipicamente freschi e fruttati.

LA SOSTA CAMPER

Abbiamo preparato una SCHEDA DETTAGLIATA per illustrarvi meglio questa meravigliosa sosta gratuita all’interno della Quinta da Padrela. Tra l’altro siamo stati i primi camperisti italiani a visitare la Quinta e orgogliosamente Pedro ci ha immortalato con una cornice dedicata !

Siamo stati i primi camperisti italiani a visitare la Quinta !

Tabuaço è possibile sostare anche presso il parcheggio della piscina coperta ( GPS: 41.11642, -7.572187 ) e poco distante troverete una fonte con lavatoio per un comodo carico d’acqua ( GPS: 41.11763,  -7.577282 )

Con una passeggiata tra le vigne potete raggiungere a circa 4km di distanza la cittadina di Tabuaço dove vi consigliamo di visitare le esposizioni temporanee del curioso Museo do Imaginario Duriense (MIDU)
Presso l’ufficio del turismo chiedete di ammirare l’incredibile Rijomax, l’orologio più complesso del mondo che nessuno riesce più a far funzionare.

INDIRIZZI UTILI

www.quintadapadrela.com

www.cm-tabuaco.pt


Avvertenza

Le località descritte in questo articolo sono state visitate nel periodo di Maggio del 2017

Le cose cambiano nel tempo. Le soste gratuite diventano a pagamento, i prezzi aumentano, le aree di sosta cambiano gestione o chiudono, la qualità dei servizi migliora o diventa più scadente. I parcheggi in cui fermarsi con il camper ( le cosiddette soste “tollerate” ) vengono banditi dai comuni. Ci sono periodi dell’anno ( normalmente in alta stagione ) in cui non è possibile fermarsi in sosta libera in alcune delle località descritte ( verifica sempre la data in cui abbiamo visitato la sosta )

Cosa ne pensi di questo post ? E’ stato utile ?

Sei stato anche tu da queste parti e vuoi segnalare qualcosa di utile ai nostri lettori ? Qualcosa è cambiato nel frattempo oppure hai riscontrato degli errori o delle imprecisioni ?

Puoi lasciare un commento nel box che trovi qui sotto e se l’articolo ti è piaciuto ti chiediamo di condividerlo con i tuoi amici attraverso i social media.

La sezione commenti sul nostro blog è molto importante per noi ed è il posto perfetto per fare domande, dire cosa ti piace e cosa non ti piace, se manca qualcosa oppure raccontare le tue esperienze e le tue emozioni. Aspettiamo con ansia il vostro contributo !

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie Maggiori Informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close