La migliore sosta camper in BELGIO per visitare gli ascensori idraulici del CANAL DU CENTRE

La migliore sosta camper in BELGIO per visitare gli ascensori idraulici del CANAL DU CENTRE

with 2 Comments

In questo articolo vogliamo darvi tutte le indicazioni per visitare gli spettacolari ascensori idraulici del Canal du Centre e l’incredibile funivia di Strépy-Thieu in Vallonia ( Belgio ) facendo sosta libera in camper proprio lungo il canale. Da qui con una comoda ciclabile potrete ammirare questi straordinari monumenti industriali riconosciuti dall’UNESCO come Patrimonio dell’Umanità

I quattro ascensori del Canal du Centre

Gli ascensori idraulici del Canal du Centre, beni tutelati dall’UNESCO sono disposti lungo un percorso di sette chilometri interamente ciclabile. Il Canale venne costruito tra il 1882 e il 1917 unendo così i fiumi Mosa e Schelda e utilizzato per il trasporto di materiale grezzo e beni di ogni tipo verso il Mare del Nord, la Francia e la Germania.

Per affrontare il dislivello imposto dal territorio, quasi 67 metri in un tratto piuttosto breve di sette chilometri, vennero costruiti quattro imponenti ascensori per consentire alle imbarcazioni di percorrere la distanza tra Thieu e Houdeng-Goegnies. Ogni ascensore è composto di due vasche che si spostano in verticale in maniera idraulica in modo tale che quando una è colma scende facendo salire la vasca di fianco.

Sosta camper sul Canal du Centre a Thieu

L’ascensore n.4 di Thieu

La sosta libera in camper è consentita proprio di fronte all’ascensore n.4, a Thieu. Un vasto parcheggio asfaltato accoglie i camperisti proprio di fronte al Canale du Centre ( GPS: N50.47140° E4.08945° ) | Anche in alta stagione non ci sono problemi nel trovare parcheggio poichè lo spazio a disposizione è davvero grande e oltre a questo ci sono altri parcheggi che eventualmente si possono utilizzare nei dintorni.

Attenzione perchè qui non avete alcun servizio di CS ( Camper Service ) e in Belgio non è sempre così semplice trovare servizi gratuiti per chi vive o viaggia in camper facendo sosta libera.

Dal 2002 gli ascensori funzionano soltanto per i turisti in visita ma allo stesso modo in cui furono progettati in origine. Per il traffico commerciale si utilizza oggi il gigantesco ascensore funicolare di Strépy-Thieu il cui dislivello è stato per molto tempo il più grande in assoluto al mondo ( ben 73 metri ! )

Questa meraviglia dell’ingenieria moderna è stato costruito in 20 anni di lavoro, creando una deviazione al canale originario e consentendo alle grandi imbarcazioni di superare l’antico dislivello in un colpo solo. L’ascensore si può visitare a pagamento e ammirare un bel panorama del canale dall’alto dei suoi 110 metri di altezza ( maggiori informazioni e orari: www.strepy-thieu.be )

Visitare tutti gli ascensori in bicicletta o in battello

Dalla sosta camper di Thieu scarichiamo le nostre MTB ( Mountain bikes ) e subito prendiamo la ciclabile che corre parallela al Canal du Centre in direzione dell’ascensore n.3 di Strépy-Bracquegnies. Lo raggiungiamo dopo 4km ( GPS: N50.48132° E4.13740° ) | L’ascensore n.2 di Houdeng-Aimeries si trova a soli 400m più a est ( GPS: N50.48263° E4.14243° )  e da qui, dopo altri 4.5 chilometri raggiungiamo l’ultimo ascensore n.1 di Houdeng-Goegnies ( GPS: N50.48748° E4.17583° )

Da Aprile ad Ottobre è possibile percorrere il tragitto anche con imbarcazioni a motore. Il percorso dura circa 2 ore e passa proprio per gli antichi ascensori. L’imbarco avviene presso La Cantine Des Italiens ( GPS: N50.48460° E4.17238° )  | Per maggiori informazioni, prezzi e orari di imbarco consultate il sito: www.canalducentre.be

Una delle tante imbarcazioni di passaggio sul Canal du Centre

In bicicletta lungo il Canal du Centre verso Mons

Mons è il capoluogo dell’Hainaut, situata nella parte est del Borinage un’area nota per la massiccia presenza di miniere di carbone. Le ultime vennero chiuse negli anni ’60 e da allora questa regione fu quella con il maggiore tasso di disoccupazione dell’intero Belgio.

Nonostante la sua posizione nel cuore del Borinage, Mons è una città piuttosto interessante e con un bel centro storico. Vale la pena, se ne avete il tempo, di fare un giro in bicicletta lungo il Canal du Centre fino al centro cittadino. Muoversi lungo le ciclabili in Belgio o in Olanda è davvero gratificante poichè il traffico realmente sparisce e si può godere appieno degli spostamenti attraverso il territorio.

Il centro di Mons è posto su una piccola collina, con stradine acciottolate e antiche dimore di mercanti del 17esimo e 18esimo secolo. La vita sociale si concentra attorno alla Grand Place, con numerosi caffè all’aperto. Qui troverete l’ufficio del turismo ma scordatevi la disponibilità della Francia. Qui ogni opuscolo o cartina si paga ma potete comunque chiedere informazioni e una mappa della città.

Nel centro storico di Mons, sotto al Beffroi

Molto bella la facciata dell’Hotel de Ville, imponente edificio gotico del 1458. Se siete superstiziosi potete accarezzare la testa della scimmia di ghisa posta all’ingresso ( con la mano sinistra ) poichè si dice che porti fortuna. Dalla piazza principale lasciatevi trasportare attraverso le antiche vie della città fino alla torre campanaria ( il Beffroi di Mons ) alta 87m con un’imponente carillon di 49 campane. La si può visitare a pagamento, per ammirare dall’alto uno splendido panorama.

Da non perdere la collegiata di Santa Valdetrude che rappresenta un capolavoro dello stile gotico fiammingo ( Brabantino ) ed è il principale edificio storico della città. La sua costruzione ebbe inizio nel 1450 e durò per quasi 200 anni. Al suo interno si trova lo splendido Carro d’Oro ( 1781 ) che ospita le reliquie della santa patrona della città, Santa Valdetrude.

Se vi trovate a passare da queste parti durante la domenica della Santissima Trinità non mancate la festa detta La Ducasse (www.ducassedemons.be) | La manifestazione comincia con la processione del Carro d’Oro e verso mezzogiorno sulla Grand Place ha luogo il Lumeçon, una battaglia epica tra il bene e il male che vede coinvolti St George sul suo cavallo nero e un gigantesco drago di vimini lungo quasi 10 metri con la folla urlante che tenta di afferrarlo per la coda

Sosta libera in camper a Mons

Se volete rimanere in sosta a pochi passi dalla città allora vi segnaliamo alcuni parcheggi gratuiti in zona. Anche qui non troverete servizi di CS ( Camper Service ) e nemmeno aree di sosta o campeggi dove fermarsi. Noi vi suggeriamo l’ampio parcheggio della Piscina Du Grand Large ( GPS: N50.46894° E3.94467° ) affacciato direttamente sul porto. Un pò trafficato durante il giorno, ma nel complesso tranquillo ( i treni non viaggiano la notte ) Da qui si può raggiungere il centro cittadino a piedi con una passeggiata di un paio di chilometri.

Se volete visitare la casa-museo di Vincent Van Gogh ( GPS: N50.44175° E3.92583° ) potete sostare gratuitamente nel piccolo parcheggio del museo ( non adatto a camper di grandi dimensioni ) e magari raggiungere il centro a piedi ( 3km ) in giornata. Non è possibile sostare per la notte. La casa un tempo era di proprietà di una famiglia di minatori e Van Gogh trascorse qui un periodo della sua vita durante il quale fece il missionario tra i minatori del Borinage

Ancora un’alternativa per la notte la trovate qui ( GPS: N50.46070° E3.94870° ) anche se i posti sono limitati ( 2-3 camper ) di fianco ad un piccolo parco cittadino. Di fronte ci sono alcune abitazioni private ma non ci sono divieti o reclami segnalati. Da qui siete ad un tiro di schioppo dal centro.


Avvertenza

Le località descritte in questo articolo sono state visitate nel periodo di Aprile del 2019

Le cose cambiano nel tempo: le soste gratuite diventano a pagamento, i prezzi aumentano, le aree di sosta cambiano gestione o chiudono, la qualità dei servizi migliora o diventa più scadente. I parcheggi in cui fermarsi con il camper ( le cosiddette soste “tollerate” ) vengono banditi dai comuni. Ci sono periodi dell’anno ( normalmente in alta stagione ) in cui non è possibile fermarsi in sosta libera in alcune delle località descritte

Cosa ne pensi di questo post ? E’ stato utile ?

Sei stato anche tu da queste parti e vuoi segnalare qualcosa di utile ai nostri lettori ? Qualcosa è cambiato nel frattempo oppure hai riscontrato degli errori o delle imprecisioni ?

Puoi lasciare un commento nel box che trovi qui sotto e se l’articolo ti è piaciuto ti chiediamo di condividerlo con i tuoi amici attraverso i social media.

La sezione commenti sul nostro blog è molto importante per noi ed è il posto perfetto per fare domande, dire cosa ti piace e cosa non ti piace, se manca qualcosa oppure raccontare le tue esperienze e le tue emozioni. Aspettiamo con ansia il vostro contributo !

2 Responses

  1. Mary Boyd
    | Reply

    Ciao,
    Siamo Mary, Sergio ed Indy e vi scriviamo dalla Scozia e più precisamente da un piccolo paesino a circa 100 Km da John O’ Groats che è la punta più settentrionale della Gran Bretagna isole escluse.
    Qui il tempo è “variabile” nel senso che varia ogni 5 minuti passando da un bellissimo sole ad una doccia che però dura poco.
    Abbiamo letto il vostro articolo è ci ha fatto ripensare ai giorni in cui eravamo li durante questo nostro viaggio ed a proposito di ascensori ad acqua vi alleghiamo (se riusciamo) un film della “Falkirk Wheel” unica in Europa.
    Buona continuazione ed a presto

    • Pier Galliano
      | Reply

      Grazie mille per i vostri saluti. Speriamo di incontrarci un giorno ontheroad 😀😀😀

Leave a Reply

Translate »