I “villaggi perchés” del Luberon: ecco tutte le soste in camper

with No Comments

Dalla metà di giugno alla fine di agosto la Provenza è la meta ideale per ammirare la fioritura della lavanda. Noi ci siamo appena andati e tra i numerosi itinerari possibili, vi proponiamo di fare una tappa nel Parco Regionale del Luberon, dove otto splendidi villaggi arroccati ( perchés, in francese ) offrono scorci meravigliosi e angoli suggestivi assolutamente da non perdere. In questo articolo vi raccontiamo cosa vedere e dove fare sosta libera in camper.

Scopri le schede dettagliate delle nostre soste in camper
Ti basta un SEMPLICE
 CLICK sulle località citate nell’articolo !

La prima sosta che vi proponiamo è nel delizioso villaggio di Bonnieux, posto sul versante nord del Luberon, arroccato e circondato da antiche mura del XII e XIV secolo. Numerosi parcheggi gratuiti si trovano ai piedi del borgo. Noi abbiamo scelto il più vicino al centro storico, a pochi passi dalla Chiesa ( GPS: 43.82495N, 5.307132E ) Da qui si può ammirare un bel panorama e godere del sole per quasi tutta la giornata.

Vi consigliamo: escursione a piedi nella Foresta dei cedri: dal piccolo parcheggio ( GPS: 43.817029N, 5.267373E ) si percorre un sentiero roccioso in pendenza ( difficoltà media ) fino a raggiungere l'altopiano su cui si distende questa immensa foresta.
Escursione nella foresta dei cedri vicino a Bonnieux

Escursione nella foresta dei cedri vicino a Bonnieux

Lacoste è il secondo villaggio che incontriamo, dominato dal castello del Marchese de Sade, chiuso al pubblico e aperto a luglio in occasione del festival culturale di Lacoste. Le strette stradine acciottolate di pietra calcarea ospitano dimore antiche perfettamente restaurate e ricche di storia che meritano una passeggiata. Parcheggio gratuito a pochi passi dal centro ( GPS: 43.83534N, 5.272291E )

Pochi chilometri e si arriva a Ménerbe, considerato uno dei borghi più belli di Francia. E’ proprio qui che lo scrittore inglese Peter Mayle si è ispirato per il suo bestseller “Un anno in Provenza“, costruendo le atmosfere che sono state riprese anche nel celebre film “Un ottima annata” con Russel Crowe, girato proprio in questa regione. In epoca romana fu una piazzaforte romana e oggi è un villaggio dedito all’agricoltura e alla viticultura in particolare ( non perdete la visita al Museo del Cavatappi )

Uno scorcio delle vie acciotolate del villaggio di LacosteLe stradine acciotolate del villaggio di Lacoste 

Camminare tra le stradine di questo borgo sagomato a forma di barca vi consentirà di scoprire l’antica chiesa del XII secolo e la splendida Maison de la Truffe et du Vinwww.vin-truffe-luberon.com ) nella bella place de l’Horloge. Da qui la vista sulle colline circostanti è da mozzare il fiato ! Anche qui trovate un parcheggio gratuito a pochi passi dal centro ( GPS: 43.83187N, 5.207875E )

Vi consigliamo: per gli appassionati della bicicletta le strade che collegano i villaggi perchés, sono una delizia e ricordano le terre toscane con dolci pendii e salite, tra campi di lavanda e granoturco.

Abbiamo raggiunto Goult in bicicletta attraversando strade di campagna e campi di lavanda in fiore, poderi e aziende vinicole. Anche in questo villaggio è possibile fermarsi in camper nel parcheggio segnalato presso il comune ( GPS: 43.86269N, 5.244684E ) e poi incamminarsi tra le sue viuzze antiche fino a raggiungere la sommità dove si trova la piazzetta degli astronomi, presso l’antico mulino di Jérusalem, completamente restaurato.

L’aria limpida e la mancanza di grandi città rendono la regione del Luberon perfetta anche per l’osservazione astronomica delle stelle. Non dimenticate una visita all’antica chiesa Romana del XII secolo nella piazza principale che si riempie di turisti nei giorni di mercato.

Da Goult si può proseguire in bicicletta verso Saint Pantaléon, di notevole interesse per la sua chiesa Romana del XII secolo, completamente circondata da sepolcri rupestri ( sono circa 150 nelle vicinanze ). La chiesa è visitabile richiedendo la chiave in comune. E’ possibile parcheggiare il camper lungo la strada poco trafficata che attraversa il paese.

Roussillon sicuramente merita una visita per il colpo d’occhio dei suoi colori. Un’armonia e un tripudio di tinte nelle sue oltre diciassette varietà di argilla che colorano le case di questo antico borgo medievale. Da non perdere la visita alle vecchie cave, lungo lo spettacolare Sentiero delle Ocre ( 2.5€ ) con le sue falesie dalle forme spettacolari immerse nella natura rigogliosa di questi luoghi. Potete sostare presso il Parking Saint-Joseph ( GPS: 43.896361N, 5.296246E – 7€ senza servizi )

Un consiglio: se avete uno scooter o una bicicletta fate base a Goult poichè Roussillon dista solo 7 chilometri. Eviterete di spendere i vostri soldini !  In alternativa: fate base a Gordes che merita assolutamente una visita ( ne riparleremo ) Anche qui sosta gratuita in un ampio parcheggio sterrato ( GPS: 43.90056N, 5.19306E ) alle porte della cittadina che ha visto Russell Crowe girare il film "Un ottima annata"

Amelia lungo il sentiero delle ocre a Roussillon

Amelie lungo il sentiero delle ocre a Roussillon

Al nostro articolo mancano all’appello i villaggi vicini di Murs, con il suo castello del XII secolo e Lioux situato sotto la celebre Falesie de la Madeleine, lunga oltre 4 chilometri con un picco a oltre 100 metri di altezza. Dal villaggio è possibile salire in vetta alla falesia per ammirare lo splendido panorama sulle montagne del Luberon. Non li abbiamo ancora visitati ma ci promettiamo di ritornare in questi luoghi dove abbiamo lasciato il cuore…

Maggiori informazioni le potrai trovare qui

www.tourisme-en-luberon.com
www.lacoste.84.com
www.goult.fr
www.roussillon-provence.com
www.ccpontjulien.fr

Cartina dei villaggi arroccati del Luberon in Provenza
Fai CLICK per ingrandire la mappa

Cosa ne pensi di questo post ? E’ stato utile ?
Se l’articolo ti è piaciuto condividilo con i tuoi amici attraverso i social media

Puoi anche lasciare un commento nel box che trovi qui sotto. Nulla è peggio della sensazione di parlare ad una platea invisibile o in una stanza vuota. La sezione commenti sul nostro blog è molto importante per noi ed il posto perfetto per farci semplici domande, dirci cosa ti piace e cosa non ti piace, se manca qualcosa oppure semplicemente condividere con noi i tuoi pensieri e le tue esperienze. Buona Vita da Pier e Amelie

 

Leave a Reply

Translate »