Rientro improvviso in Liguria

Come spesso accade nella vita, l’imprevisto è sempre dietro l’angolo. E così nella notte di Natale siamo dovuti rientrare di corsa in Italia per motivi famigliari lasciando la calda Andalusia e abbandonando ( per quest’anno ) il progetto di visitare il Marocco. Abbiamo trascorso tutto il mese di gennaio in Liguria, un mese piuttosto freddo soprattuto nelle ultime settimane. Ne abbiamo approfittato per “testare” l’impianto di riscaldamento praticamente mai utilizzato. Amelia ha potuto riabbracciare i genitori facendo loro visita sul lago d’Orta e abbiamo trascorso piacevoli giornate con dei cari amici. 

In sosta con le quattro frecce a Diano Marina

Nel periodo Natalizio i prezzi delle aree di sosta salgono alle stelle e per noi, fulltimers abituati alla sosta libera è stato difficile trovare un posto economico dove fermarsi. L’area di Imperia che vi avevamo segnalato in passato era al completo, e cosi ci siamo indirizzati verso Il "Circolo Culturale Progetto Giano"  che gestisce l'area attrezzata per camper di Cervo ( IM ). I prezzi in Alta Stagione per i non associati sono di 15€/gg + 3€ corrente. Insomma un salasso per il nostro budget. Comunque abbiamo fatto buon viso a cattivo gioco e ci siamo sistemati qui fino al 6 gennaio ( termine dell’Alta Stagione )

Oasi Park

Ci trasferiamo presso l’Area di Sosta Oasi Park che in questo periodo è davvero spaziosa, con ampie piazzole a vostra completa disposizione. Anche le tariffe sono davvero economiche ( forse le più basse che abbiamo mai trovato in Europa ! ) | Per il mese di gennaio paghiamo a forfait 100€ con corrente a consumo. Le docce calde sono incluse nel prezzo e così pure il wifi che ci consente di “lavorare” in camper. Tutto sommato la sistemazione è buona, vicino al centro e a pochi passi dal lungomare.
26 DIC 2013 07 GEN 2014

La capitale delle capitali: Madrid

E’ praticamente impossibile conoscere tutti gli aspetti della capitale Spagnola avendo a disposizione pochi giorni. Ma si possono comunque visitare i suoi monumenti più significativi. Sono molti ovviamente i voli per Madrid dall’Italia e non mancano mai allettanti offerte di voli low cost. Per una visita della città possiamo iniziare con la Puerta del Sol dove si trovano il monumento dell’Orso e il Corbezzolo, nonchè la casa de Correos, edificio famoso in tutta la Spagna, perchè le campane del suo orologio compaiono in televisione per annunciare l’arrivo del nuovo anno. Da questa piazza, seguendo la calle de Alcalá, si arriva fino a quella dominata dalla fontana di Cibele. Dalla fontana si scorge un’altra delle stelle della capitale: la Puerta de Alcalá, la cui funzione non fu mai pratica, ma monumentale.  In prossimità della porta si aprono i cancelli in ferro battuto che danno accesso a quell’autentico miracolo della natura che è il parco del Buen Retiro. Un tempo luogo di svago per la corte spagnola, è oggi un’incredibile oasi di pace per gli abitanti della capitale. Nel parco fu costruita la prima plaza de toros della città, inaugurata nel 1743 e chiusa nel 1874, oltre a nove cappelle e a un teatro da commedie. Il Museo del Prado si trova a poca distanza da qui. Si tratta di una delle maggiori pinacoteche del mondo, oltrechè il più importante museo di Spagna. Esso non nacque come pinacoteca bensì come centro di studi di storia naturale, ma Fernando VII dopo la Guerra di Indipendenza ( 1808 - 1812 ) lo destinò a “Museo reale di pittura”, sfruttando le opere salvate dai palazzi reali e accumulate durante i decenni nelle sale del palazzo. Raggiungiamo la Plaza Mayor, luogo di svago per i madrileni, soprattutto durante le feste principali. La sistemazione attuale della piazza è il risultato di quasi due secoli di ristrutturazioni, dal 1619 al 1790, anno in cui Juan de Villanueva fu incaricato della sua riedificazione dopo un incendio che la distrusse completamente. In passato la piazza ospitò anche roghi di eretici e corride. La maggior parte dei suoi balconi era ceduta ai rappresentanti della corte, perchè potessero assistere a tali avvenimenti. Anche se gli attuali sovrani di Spagna non risiedono più qui, i ricevimenti ufficiali di Stato sono organizzati negli ampi saloni del Palazzo Reale, eretto su una sponda del fiume Manzanares. Al suo interno troverete esposte in una interessante galleria d’arte, opere di Tiepolo, Caravaggio, Goya e molti altri artisti di fama mondiale. Fu Filippo V che ebbe l’idea di edificare sul terreno di un’antica fortezza distrutta da un incendio nel 1734, una residenza reale a immagine e somiglianza dello spettacolare Palazzo di Versailles.   A Madrid poi l’aperitivo dura fino a notte fonda. Il crescente numero di locali che uniscono ristorante, chill out e night club ampia le possibilità per cominciare la serata. Non avrete che l’imbarazzo della scelta per il vostro divertimento notturno. Il Calle 54 Club, per esempio, è uno dei migliori locali per apprezzare jazz latino e varie contaminazioni musicali. Insomma una città da non perdere, e soprattutto da vivere di giorno così come la notte.
Castellaro (IM)
Escursione dal Santuario di Lampedusa

Si parte per la Sicilia !

La pioggia di questo mese era qualcosa a cui non eravamo abituati e con nostalgia ripensiamo ad un anno fa, al caldo della regione di Murcia [ relazione ] e e alle escursioni a piedi e in Mtb. Comunque è tempo di nuovi progetti e dopo una “riunione di famiglia” io e Amelie abbiamo deciso che forse era venuto il momento di visitare la Sicilia che da anni desideravamo esplorare. E da qui all’idea di un lungo “tour” lungo la nostra penisola il passo è stato breve. Siamo consapevoli che i costi potrebbero essere più elevati rispetto al costo della vita negli altri paesi del bacino Mediterraneo e forse anche la sosta libera ( anche se fuori stagione ) non sarà così scontata. A cominciare dal costo del diesel che ci costringerà a rivedere la lunghezza delle nostre tappe mensili. Ma il tempo non ci manca ( salvo imprevisti ) e così dai primi giorni del mese di febbraio riprenderà il nostro viaggio “on the road” seguendo dapprima le coste del Mediterraneo occidentale fino allo stretto di Messina  ( circa 1500 chilometri ) proseguendo con il periplo della Sicilia  ( circa 1000 chilometri ) e infine il ritorno che si svilupperà forse all’interno del nostro bel paese per evitare le orde di turisti dei mesi estivi...
30 GEN 2014

Home » Diario di bordo » 2014 » Gennaio

Diano Marina
Sosta presso “Oasi Park”
OrmeSulMondo.com Vivere e viaggiare “on the road” GEN FEB MAR APR MAG GIU LUG AGO SET OTT NOV DIC
2 0 1 4
2012
Puoi leggere i nostri "diari di bordo"  semplicemente selezionando l'anno o il mese che ti interessa.
2013 2014 2015

Le nostre soste

Trovi schede dettagliate ed esaurienti di tutte le nostre soste nella sezione [ PORTOLANO ] del sito , insieme a consigli su itinerari, luoghi da vedere nei dintorni, eventi e manifestazioni. Ogni sosta è corredata di almeno una fotografia che illustra nel dettaglio la località in cui ci siamo fermati

Fotografie

Abbiamo realizzato numerose [ GALLERIE FOTOGRAFICHE ] per raccontare il nostro percorso e  la nostra vita a bordo di una casa su quattro ruote.

Video

In collaborazione con [ ZeroNove TV ] vi raccontiamo la nostra vita di tutti i giorni a bordo di un camper.  Seguite le nostre avventure sul canale video [ ZERO OrmeSULMondo ] o visitate i nostri video su [ OSM YouTube Channel ] Blog Perchè leggere il blog quando posso trovare qui il vostro diario di bordo ? Nel nostro blog trovi approfondimenti e articoli che raccontano la nostra vita da fulltimers a bordo di un camper La pagina in cui ti trovi è dedicata principalmente a tracciare una rotta, a raccontare un itinerario. Il nostro blog è più personale e appassionato e vive le sensazioni del momento. E dunque, perchè non leggerne un capitolo ? DOWNLOAD La nostra guida è frutto di molti mesi trascorsi in viaggio, in lungo e in largo per la Spagna, una regione che amiamo sotto molti aspetti. Innanzitutto è la meta ideale per tutti coloro che come noi vivono o trascorrono in camper lunghi periodi dell’anno. In autunno e in inverno il clima particolarmente mite della costa meridionale Spagnola e la quasi totale assenza di piogge consente di vivere al meglio il plein-air a bordo di camper e furgoni. ATTENZIONE ! Non si tratta del solito, classico portolano delle Aree di Sosta e Campeggi . Se siete camperisti abituati alle comodità e ad un certo standard di vita, se vi preoccupa la vita “on the road” o se le vostre esigenze richiedono la sosta in campeggi stellati, beh allora questa guida non fa per voi !  
READ MORE ON WORDPRESS DOWNLOAD DOWNLOAD
NAVIGATION
CONTATTI
Rispondiamo a tutti. Non esitate a contattarci per critiche, consigli e richieste
Dove siamo in questo momento ? Trova la nostra posizione sulla mappa
TOP PAGE
SOCIAL
Seguiteci “on the road” e in tempo reale sui nostri canali social !
Questo è il nostro vecchio sito SCOPRI IL NUOVO BLOG !