In Spagna, nella regione di Murcia

In questa regione, dove sole splende più di 3000 ore all’anno, le coste sono bagnate dalle acque calde di due mari, e dove il litorale è noto come la Costa Calida , troverete lunghe spiagge e piccole cale, e tante proposte di svago, sport e benessere. Una delle zone più belle è La Manga del Mar Menor , una meta ideale per rilassarvi e godervi il mare e le attività del centro nautico. Inoltre, potrete visitare vaste spiagge bianche, come quelle di San Pedro del Pinatar , cale quasi incontaminate come quelle di Cartagena , paesaggi curiosi come le erosioni di Mazarrón o località pescherecce come Águilas. La regione è nota anche per le diverse proposte legate a salute e bellezza. Molte spiagge sono infatti considerate vere e proprie terme all’aperto, per le acque ipersaline del Mar Menor e per i suoi fanghi, inoltre, sono presenti anche importanti strutture termali.

Sosta presso Odissea Camper Area

Anche in questi giorni di gennaio rimaniamo fermi a Denia.  Siamo in attesa dell’arganello per riparare la veranda del nostro camper. Il pezzo arriva da Barcellona e dovrebbe essere consegnato tra qualche giorno. Nel frattempo le giornate si stanno facendo un pochino più fresche anche se decisamente accettabili. Spesso nel pomeriggio superiamo ancora i 20° e la notte la temperatura non scende sotto gli 8/10°. Pare proprio che questa zona sia la migliore in questo periodo per il clima temperato e le giornate serene. Noi intanto ci alleniamo con la corsa sulla spiaggia e le uscite in mountain bike. Una bella escursione è quella che dal porto di Denia segue il lungomare costeggiando le spiagge di Marineta Cassiana, Trampolì, Punta Negra, Les Arenetes fino alla Torre del Gerro  con una splendida vista panoramica dall’alto sulla città. Ma ormai è quasi giunto il momento di partire e lasciare quest’oasi di pace che ci ha accolto. Abbiamo conosciuto una coppia di fulltimers, Peter e Julia, che ci hanno accolto a braccia aperte ed invitato a mangiare un braa sudafricano nel loro camper. Lui ha subito un intervento al cuore e lei ha grossi problemi di deambulazione e si muove con un piccolo triciclo a motore. Questo però non li ha fatti desistere dai loro propositi e hanno scelto di vivere i loro giorni da uomini liberi in giro per il mondo. Un grande esempio da seguire. E ora...si riparte !  [ TOP PAGE ]
La Marina di Elche
Strani mezzi in sosta daqueste parti

Scivolando verso Sud

Stamane facciamo un carico di acqua, svuotiamo gli scarichi e ripartiamo. Grande spesa al Lidl poco distante e poi ci dirigiamo verso il vicino Mc Donald’s per sfruttare la connessione wifi e scaricare qualche mail. Purtroppo la linea è lentissima e dobbiamo desistere. Proseguiamo in direzione sud seguendo la costa, evitando di attraversare Benidorm con i suoi impressionanti grattacieli sul mare e passando anche Alicante . Facciamo una veloce sosta pranzo vicino ad un’altro Mc Donald’s sperando che il wifi sia più potente ma anche qui non riusciamo a combinare molto. Nel pomeriggio giungiamo a La Marina di Elche , dove l’area di sosta per camper indicata dal nostro portolano era direttamente sulla spiaggia. Troppo bello per essere vero ed infatti numerosi cartelli indicavano un divieto assoluto per i camperisti. A malincuore ci spostiamo allora poco più a sud, ma sempre lungo la spiaggia dove notiamo in un ampio parcheggio una grande quantità di mezzi ( almeno una trentina ). Quasi fatichiamo a trovare posto, ma alla fine ci sitemiamo anche noi con la carovana. Qui incontriamo ( davvero il mondo è piccolo ) Hugo e Karina, la coppia di Belgi che avevamo conosciuto prima di Natale. Hanno trascorso 15 giorni a Valencia e adesso sono di nuovo in marcia verso il Portogallo. Trascorriamo un piacevole pomeriggio parlando con loro delle nostre giornate a Denia e quasi ci dimentichiamo della bella spiaggia a pochi metri da noi. Poco prima del tramonto le dedichiamo una passeggiata  [ TOP PAGE ]
01 GEN 2013 12 GEN 2013 OrmeSulMondo.com Vivere e viaggiare “on the road”
Denia
Giornate splendide sulla spiaggia
La Marina di Elche
“Scouting Locations”

Scouting Locations

Stamane il cielo è nuvoloso e la temperatura abbastanza fresca (11°) poi verso mezzogiorno il sole scuarcia le nuvole e ci regala una bella passeggiata lungo la spiaggia in direzione sud. Sono circa sette chilometri andata e ritorno, costeggiando un’area protetta di dune dove è possibile camminare su una struttura di passerelle appositamente costruite per tutelare la vegetazione in ricrescita. La giornata adesso è calda e incrociamo davvero poche persone: il piacere di trovarsi in questi luoghi nei periodi meno affollati dell’anno non ha prezzo.   Nel pomeriggio facciamo un breve giro in mountain bike per scoprire i dintorni e per fare quella che ormai chiamiamo abitualmente “scouting location”. Controlliamo cioè dove è possibile eventualmente svuotare le nostre acque di scarico, come tombini o pozzi. Poi cerchiamo fontanelle, rubinetti per caricare acqua ed eventuali altri punti dove sostare. Inoltre prendiamo nota di campeggi o aree di sosta economiche dove eventualmente poter fare bucato o caricare la batteria del nostro mezzo. E’ divertente, come una caccia al tesoro...a noi piace. E infatti troviamo acqua e un paio di punti di sosta a buon prezzo con wifi che ci potranno far comodo nei prossimi giorni. Verso sera arriva al “campo” un fantastico mezzo che subito corro a fotografare: un trattore che rimorchia una cellula pickup riadattata a forma di carovana, come un moderno gypsy. E’ un ragazzo tedesco che arriva dal  Marocco e si muove lentamente lungo la costa a 25 chilometri all’ora: fantastico !  [ TOP PAGE ]
13 GEN 2013
Verso Santa Pola
All’interno dell’area protetta

Le saline di Santa Pola

Giornata ventosa con cielo sereno. Ne approfittiamo per passeggiare verso le saline sul lato nord della spiaggia. Da questa parte il litorale si estende per oltre dieci chilometri fino all’abitato di Santa Pola . Noi percorriamo soltanto quattro chilometri, poi la spiaggia si interrompe, attraversata da un canale che entra in mare. Non troviamo punti per attraversare e così rientriamo verso casa. Da questo lato è possibile anche percorrere un bel sentiero interno su passerelle in legno a protezione delle dune di sabbia e della vegetazione. Camminiamo in un’area protetta con torrette di avvistamento per il bird-watching. Il parco delle saline tutela gli uccelli migratori e le specie vegetali in via di estinzione e merita sicuramente una visita. Nel pomeriggio relax sulla spiaggia con un buon libro e ancora quattro chiacchiere con gli amici belgi che speriamo di incontrare in futuro in Portogallo  [ TOP PAGE ]
14 GEN 2013

Sosta al San Fulgencio Camper Park

Stamane lasciamo la nostra area di sosta poichè non c’è modo di svuotare i nostri scarichi. Per la verità credo che la maggior parte dei camperisti che si trova quaggiù lo faccia di notte nei campi vicini, ma a noi non piace imbrattare in questo modo le località che ci ospitano anche perchè questo atteggiamento non produce niente di buono. Anzi è probabile che il prossimo anno troveremo qualche nuovo divieto. Decidiamo quindi di sistemarci nella vicinissima area di sosta a pagamento dove tra l’altro posso sfruttare il wifi per aggiornare questo sito. Approfittiamo così della giornata non troppo calda per fare bucato, qualche lavoretto di manutenzione e sfruttare la corrente per lavorare al pc [ TOP PAGE ]
15 GEN 2013
Cabo de Palos
In sosta sotto al faro
Los Alcazares
Sosta libera direttamente sul lungomare
San Pedro del Pinatar
Spiagge deserte sullo sfondo della “Manga”
Puerto De Mazarron
Lungo la costa
La Azhoia
Porticciolo lungo la costa

Home » Diario di bordo » 2013 » Gennaio

 

Verso la provincia di Murcia

Lasciamo con calma la nostra area di sosta dopo aver proceduto a caricare tutti gli apparecchi elettronici a batteria: pc, macchina fotografica, telefono. La corrente che abbiamo a  disposizione è un bene prezioso e caricare tutti gli accomulatori per poter fare giorni di sosta libera è diventata la nostra procedura standard. Allo stesso modo si fa sempre un carico a pieno di acqua e si svuota il serbatoio delle “grigie”. Controllo pressione gomme e liquidi e poi si riparte. Giungiamo in breve a Cabo de Palos , una piccola cittadina di pescatori nella provincia di Murcia . Il cielo oggi è plumbeo, quasi minaccioso ma non particolarmente freddo. Parcheggiamo proprio sotto il faro, sul promontorio. Accanto a noi soltanto un furgone svedese con il quale passeremo la notte. Il posto è davvero bello con una vista spettacolare sul golfo del Mar Menor . Facciamo da qui una bella camminata che dalle scogliere porta al piccolo porto dei pescatori e rientra al faro passando dalla spiaggia sottostante. E’ un piccolo anello di qualche chilometro ma molto suggestivo. In questo periodo il posto è assolutamente deserto e non c’è quasi anima viva [ TOP PAGE ]
DAY 241 16 GEN 2013

 

La “Manga” del Mar Menor

La notte è stata piuttosto calda con la temperatura minima intorno ai 15° e dunque stamani ci svegliamo avvolti da un piacevole tepore che invoglia a correre sulla spiaggia. E poi vogliamo perlustrare un tratto della “Manga”,  la lingua di terra che si estende per 19 chilometri parallela alla costa del Mar Menor. Dal faro, scendiamo verso la spiaggia sottostante e la costeggiamo correndo un pò faticosamente sul bagnasciuga che cede sotto il peso dei nostri passi. La giornata è splendida ed è meraviglioso trovarsi in questa regione d’inverno. Infatti qui il clima è mite tutto l’anno e centinaia di fulltimer soprattutto olandesi e tedeschi si radunano da queste parti a svernare. Percorrendo alcuni chilometri lungo la spiaggia ne scorgiamo diversi parcheggiati proprio di fronte al mare con le loro sdraio  e gli immancabili pannelli solari, accessorio indispensabile per il campeggio “selvaggio”.  Nel pomeriggio restiamo in “casa” a leggere e lavorare al computer [ TOP PAGE ]

Il lungomare di Los Alcazares

Stamane vogliamo visitare Los Alcazares , una località balneare rinomata sul Mar Menor  che a quanto pare “ospita” una nutrita comunità di fulltimers. Il posto ci è stato segnalato da uno svedese parcheggiato in sosta con noi. Pare ci sia acqua e possibilità di scarico e molto spazio per tutti. Giunti in paese decidiamo di scaricare le nostre biciclette e andare in perlustrazione. Sul bellissimo lungomare notiamo diversi mezzi parcheggiati proprio a ridosso della spiaggia, nei parcheggi solitamente riservati alle automobili, con sdraio, pannelli solari e scooter in bella mostra. A quanto pare la polizia locale tollera la sosta durante tutta la bassa stagione. Verso nord, alla fine del lungomare e a ridosso dell’areoporto militare c’è la maggiore concentrazione di camperisti: ne contiamo oltre una trentina di mezzi. Poi troviamo uno spiazzo non asfaltato proprio a fianco della scuola di kitesurf, in splendida posizione vista golfo. E’ quello che fa per noi ! E subito andiamo a recuperare il nostro mezzo per parcheggiarlo qui prima che qualcuno ci “rubi” il posto. Il vento oggi non è forte ma ci sono alcuni kite in acqua e non vedo l’ora di fare un’uscita. Credo proprio che qui resteremo qualche giorno... [ TOP PAGE ]
DAY 242 17 GEN 2013 18 GEN 2013

 

Vita da Fulltimers

I giorni trascorsi qui saranno piuttosto ventosi, a quanto pare più degli anni scorsi. Ma, si sa...il tempo è sempre imprevedibile e capriccioso. Ci sono un paio di scuole di kitesurf proprio sulla spiaggia di fronte a noi ma il vento è troppo forte e rafficato per uscire. In un giorno particolarmente tempestoso ho visto alcuni pazzi gonfiare le loro vele ma non ho avuto il coraggio di seguire il loro esempio. A quanto pare il Mar Menor  conserva la temperatura dell’acqua di circa cinque gradi più calda nella sua laguna interna che non in mare aperto. E’ dunque un’ottimo posto per la pratica di questo sport e di tutti gli sport nautici in generale eccetto ovviamente il surf da onda. Il 23 gennaio ci spostiamo per un’escursione alle Salinas di San Pedro  per cercare un posto magari più riparato dal forte vento di questi giorni. Qui la sosta notturna nell’ampio parcheggio ( deserto ! ) non è più possibile. Lasciamo il mezzo e ci incamminiamo lungo la spiaggia che in poco più di tre chilometri ci conduce proprio di fronte  alla "Manga", la striscia di terra che crea il golfo del Mar Menor. Da qui si può proseguire fino a San Pedro del Pinatar lungo la bellissima passeggiata pedonale che conduce in paese. Rientriamo a Los Alcazares prima di sera e ne approfittiamo per controllare qualche mail usando il wifi del vicino bar. Devo dire che siamo stati davvero bene qui: il posto è tranquillo e abbiamo trovato tutto quello che ci serviva per vivere in autonomia. La passeggiata lungomare è splendida e il clima mite rende le giornate davvero piacevoli [ TOP PAGE ]
DAY 244 19 GEN 2013

 

Un tramonto da favola

Lasciamo a malincuore questo piccolo angolo a misura d’uomo per seguire la costa passando a Portman  ( GPS: N37.580210 / W0.841410  ) dove ci fermiamo solo per il pranzo. Il posto non ha molto da offrire, se non forse per gli appassionati di pesca. Nei pressi ci sono le rovine di una fortezza militare ma niente di più. La strada di accesso al parcheggio è piuttosto stretta anche se lunga pochi chilometri ( La sera potrebbe essere piuttosto isolato ) Giungiamo a Puerto De Mazarron  nel primo pomeriggio e facciamo sosta al distributore Repsol all’ingresso del paese per carico e scarico ( gratuiti, come in quasi tutti i distributori in Spagna ) e poi ci fermiamo lungo il promontorio in direzione di La Azohia  a 100 metri dal campeggio "Los Delfines", sul parcheggio sterrato di fronte al mare. Da qui la vista sul golfo è meravigliosa e ci regalerà un tramonto da favola. Ci sono altri camper parcheggiati qui, ne deduciamo che la sosta notturna è tollerata. Scaricate le nostre MTB facciamo un salto in paese per le nostre solite esplorazioni di “routine”. Puerto De Mazarron non ci colpisce particolarmente. Io lo trovo piuttosto brutto e squallido e non merita una visita. Nella piazza dell’ufficio informazioni troverete wifi gratuito [ TOP PAGE ]
DAY 254 29 GEN 2013

 

Azohia e la Torre De Santa Ana

Stamane con le nostre MTB percorriamo la strada costiera che conduce a La Azhoia . Il primo tratto è un pò trafficato e privo di ciclabile poi è possibile seguire il bel percorso per nordic walking / MTB che collega Isla Plana a La Azhoia . Giunti in paese verifichiamo la presenza di alcuni camper presso il piccolo porticciolo.  E’ possibile sostare anche presso il letto asciutto del fiume situato all’ingresso del paese. Dall’alto domina la Torre De Santa Ana , risalente al XIV° secolo, che nel passato fungeva da avvistamento per le navi pirata. Dall’alto il panorama sul golfo è spettacolare. Abbiamo percorso circa 23 km andata/ritorno e abbiamo avvistato una buona area di sosta che vi segnalo di seguito. Tollerata in bassa stagione, fronte mare e a pochi passi dal paese [ TOP PAGE ]
DAY 255 30 GEN 2013 GEN FEB MAR APR MAG GIU LUG AGO SET OTT NOV DIC
2 0 1 2
2012
Puoi leggere i nostri "diari di bordo"  semplicemente selezionando l'anno o il mese che ti interessa.
2013 2014 2015

Le nostre soste

Trovi schede dettagliate ed esaurienti di tutte le nostre soste nella sezione [ PORTOLANO ] del sito , insieme a consigli su itinerari, luoghi da vedere nei dintorni, eventi e manifestazioni. Ogni sosta è corredata di almeno una fotografia che illustra nel dettaglio la località in cui ci siamo fermati

Fotografie

Abbiamo realizzato numerose [ GALLERIE FOTOGRAFICHE ] per raccontare il nostro percorso e  la nostra vita a bordo di una casa su quattro ruote.

Video

In collaborazione con [ ZeroNove TV ] vi raccontiamo la nostra vita di tutti i giorni a bordo di un camper.  Seguite le nostre avventure sul canale video [ ZERO OrmeSULMondo ] o visitate i nostri video su [ OSM YouTube Channel ] Blog Perchè leggere il blog quando posso trovare qui il vostro diario di bordo ? Nel nostro blog trovi approfondimenti e articoli che raccontano la nostra vita da fulltimers a bordo di un camper La pagina in cui ti trovi è dedicata principalmente a tracciare una rotta, a raccontare un itinerario. Il nostro blog è più personale e appassionato e vive le sensazioni del momento. E dunque, perchè non leggerne un capitolo ? DOWNLOAD La nostra guida è frutto di molti mesi trascorsi in viaggio, in lungo e in largo per la Spagna, una regione che amiamo sotto molti aspetti. Innanzitutto è la meta ideale per tutti coloro che come noi vivono o trascorrono in camper lunghi periodi dell’anno. In autunno e in inverno il clima particolarmente mite della costa meridionale Spagnola e la quasi totale assenza di piogge consente di vivere al meglio il plein-air a bordo di camper e furgoni. ATTENZIONE ! Non si tratta del solito, classico portolano delle Aree di Sosta e Campeggi . Se siete camperisti abituati alle comodità e ad un certo standard di vita, se vi preoccupa la vita “on the road” o se le vostre esigenze richiedono la sosta in campeggi stellati, beh allora questa guida non fa per voi !  
READ MORE ON WORDPRESS DOWNLOAD DOWNLOAD
NAVIGATION
CONTATTI
Rispondiamo a tutti. Non esitate a contattarci per critiche, consigli e richieste
Dove siamo in questo momento ? Trova la nostra posizione sulla mappa
TOP PAGE
SOCIAL
Seguiteci “on the road” e in tempo reale sui nostri canali social !
Questo è il nostro vecchio sito SCOPRI IL NUOVO BLOG !