In camper lungo la Valle Stura fino al Colle della Maddalena

In camper lungo la Valle Stura fino al Colle della Maddalena

In questo inizio di autunno, come ogni anno, inizia per noi il tempo della migrazione. Abbiamo più volte percorso la linea di costa per raggiungere la Provenza, ma è troppo lenta e trafficata  per noi che non utilizziamo le strade a pedaggio ( tra l’altro costosissime in questo tratto )

Siamo diretti verso climi più miti in cui trascorrere l’inverno. In questi giorni ci troviamo in Liguria e abbiamo pensato ad un nuovo itinerario, che ci porterà ad attraversare il confine passando per la prima volta dal Colle della Maddalena (1996m)

TRE POSSIBILI ITINERARI

Ci sono tre possibili itinerari da scegliere: il primo e più veloce è quello autostradale ( A10 – Autostrada dei Fiori ) che si aggancia alla A6 ( La Verdemare ) in direzione Ceva.

Le altre due opzioni sono su strade statali, dunque più lente ma anche più panoramiche e adatte al nostro stile di vita , rilassato e senza fretta. Si può raggiungere il confine a Ventimiglia e poi risalire fino al traforo stradale del Colle di Tenda che all’epoca della sua inaugurazione, nel 1882, era il tunnel stradale più lungo mai costruito, con una notevole lunghezza per l’epoca, di ben 3.182 metri.

L’itinerario da noi percorso segue invece l’ultima variante, forse per noi la più comoda che parte da Diano Marina (IM) e raggiunge in breve il Col di Nava ( 934m ) | E’ una strada solitamente poco trafficata e piuttosto veloce grazie alle numerose varianti e trafori che evitano i paesi dell’entroterra ligure. In cima al colle non è consentito fermarsi in sosta libera ma poco più avanti è stato riservato uno spazio sterrato lungo la strada ( Max 12h ? ) 

A Garessio ci siamo fermati in passato per la notte. L’area di sosta comunale è gratuita e a pochi passi dal borgo antico. La location a dire il vero è piuttosto spartana ( sembra apparentemente un parcheggio per auto ) ma con il pregio di fornire servizi essenziali di carico e scarico ( 44.19961N, 8.02593E – Scoprilo con GMaps )

L’abitato merita una sosta per il suo delizioso centro storico, diviso in tre borgate (Ponte, Poggiolo e Maggiore ) Garessio è una località ricca di antiche e monumentali chiese ed edifici medioevali di notevole interesse.

VICOFORTE E LA BASILICA REGINA MONTIS REGALIS

Poco prima di raggiungere Ceva, la SP428 svolta a destra e attraversa il piccolo borgo di Vicoforte. Siamo già in territorio delle Langhe, a pochi passi da Mondovì e questa località è immersa fra le colline che fanno da balcone naturale sulle Alpi Marittime. Una sosta da queste parti è giustificata almeno per la visita alla Basilica Regina Montis Regalis, una chiesa monumentale, tra le più importanti del Piemonte, la cui cupola con sezione orizzontale ellittica risulta essere la più grande di tale forma al mondo. E’ questo un centro di pellegrinaggio tra i più importanti d’Italia.

Sosta a Vicoforte

Numerosi sono i parcheggi intorno all’area, la maggior parte riservati alle auto e ai bus turistici. Comunque è possibile trovare posto nel parcheggio a pochi passi dai portici antichi ( 44.362255N, 7.863336E – GMaps ) piuttosto rumoroso poichè adiacente ad una strada di grande traffico. Se volete fermarvi per la notte noi consigliamo i parcheggi dietro la Basilica dove sicuramente troverete posto, specialmente fuori stagione ( 44.365221E, 7.861419E )

Se cercate un’area di sosta gratuita potete fermarvi a Roccaforte Mondovì, piccola località poco distante da Cuneo dove è gratuito anche il Camper Service ( GPS: 44.317458, 7.74296 )| Per la verità sono numerosi i borghi e le cittadine piemontesi dove è possibile sostare gratuitamente e crediamo che il Piemonte vanti la migliore accoglienza d’Italia per quanto riguarda la sosta camper ( non vorremmo però scatenare infondate gelosie… )

DOVE COMINCIA LA VALLE STURA

La Valle Stura si sviluppa per circa 60km lungo il fiume Stura di Demonte, da Borgo San Dalmazzo fino al Colle della Maddalena. E’ da qui che passeremo per entrare in Francia raggiungendo dalla parte opposta la  Valle dell’Ubaye nelle Alpi dell’Alta Provenza.

La strada si sviluppa piuttosto pianeggiante passando per Demonte ( 800m ) | Questo centro è famoso in particolare per i suoi suggestivi e antichi portici e lo storico Palazzo Borelli che vi consigliamo di visitare. All’interno del Palazzo è inserita la deliziosa biblioteca gestita con passione dall’Associazione Amici di Demonte.

Una splendida chiesa dietro i portici di Demonte

E’ qui che abbiamo conosciuto l’artista Silvio Rosso e la sua deliziosa compagna. Sono stati per noi i ciceroni di una visita davvero speciale tra le stanze del Palazzo ( non perdetevi l’esposizione permanente delle porcellane e miniature di Luciana Magrini )

Un’ampio spazio per la sosta camper lo trovate a pochi passi dal centro ( GPS: 44.316007, 7.2949867 ) in un piazzale piuttosto polveroso in parte condiviso con autovetture. Qui si ritrovano spesso i giovani del posto che arrivano sgommando o ad alta velocità. Il nostro consiglio, se volete fermarvi per la notte è quello di sostare nella piazzetta antistante, asfaltata e sicuramente più tranquilla.

Sosta nel piazzale di Demonte

Ci sono molte altre località nella Valle Stura che meritano di essere visitate e ripasseremo sicuramente da queste parti in futuro. Una di queste è Vinadio con il suo imponente Forte Albertino e le prestigiose Terme di Bagni di Vinadio.

Noi per ora proseguiamo verso il Colle della Maddalena (1996m), superando i 20 tornanti che conducono rapidamente al confine di stato con la Francia. E possibile fermarsi in sosta libera sia poco prima del Colle, nei pressi del lago dell’Argentera, di fianco al Ristorante Bar del Lago ( GPS: 44.417444N, 6.90585E ) oppure sul Colle, nell’ampio parcheggio di fronte al Rifugio della Pace ( GPS: 44.42216, 6.898732 )

Sosta camper sul Colle della Maddalena

Per gli appassionati di montagna consigliamo una bella camminata (4h a/r) verso i laghi di Roburent, passando per il lago di Oronaye. L’escursione non è particolarmente impegnativa anche se sale a quota 2500m e vi consentirà di ammirare paesaggi davvero spettacolari, anche con la neve.

Panorama sopra il Colle della Maddalena

Avvertenza

Le località descritte in questo articolo sono state visitate nel periodo di Settembre del 2017

Le cose cambiano nel tempo: le soste gratuite diventano a pagamento, i prezzi aumentano, le aree di sosta cambiano gestione o chiudono, la qualità dei servizi migliora o diventa più scadente. I parcheggi in cui fermarsi con il camper ( le cosiddette soste “tollerate” ) vengono banditi dai comuni. Ci sono periodi dell’anno ( normalmente in alta stagione ) in cui non è possibile fermarsi in sosta libera in alcune delle località descritte

Cosa ne pensi di questo post ? E’ stato utile ?

Sei stato anche tu da queste parti e vuoi segnalare qualcosa di utile ai nostri lettori ? Qualcosa è cambiato nel frattempo oppure hai riscontrato degli errori o delle imprecisioni ?

Puoi lasciare un commento nel box che trovi qui sotto e se l’articolo ti è piaciuto ti chiediamo di condividerlo con i tuoi amici attraverso i social media.

La sezione commenti sul nostro blog è molto importante per noi ed è il posto perfetto per fare domande, dire cosa ti piace e cosa non ti piace, se manca qualcosa oppure raccontare le tue esperienze e le tue emozioni. Aspettiamo con ansia il vostro contributo !



Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *


Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie Maggiori Informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close